1° maggio di preghiera

Era presente una rappresentanza del mondo del lavoro insieme alle Acli, ha presieduto la concelebrazione don Giancarlo Ruffato, già prete al lavoro per tanti anni e già assistente provinciale delle Acli. Non è stato difficile formulare preghiere a partire dal vissuto della situazione del lavoro che manca, della cassa integrazione non sempre pagata, della disoccupazione che colpisce uomini e soprattutto donne e che diventa sempre più pesante per gli stranieri.