2. Adulti nella fede: vi raccontiamo il nostro cammino – Scolastica

Scolastica: Un percorso di fede in continuo divenire.

Ringrazio per l’invito rivoltomi a partecipare alla riunione del Consiglio pastorale parrocchiale.
Superando il disagio causato dalla mia “povertà” e “fragilità”, in me sempre presenti, mi pongo dinanzi a voi con semplicità, cercando di rispondere alla domanda: com’è maturata la mia fede?
Una esigenza profonda mi è stata sempre come uno spillo: andare oltre le cose, l’immediato. Un fatto determinante, la morte di mio padre, avevo 10 anni, mi ha spinto inconsciamente o consciamente, non lo so, a cercare risposte essenziali ai tanti perché che incalzavano dentro di me: donde vengo, chi sono, dove vado, cosa faccio e la morte quale dilemma!

Già nel 1940 la parrocchia di San Donà era molto attiva ed attenta al succedersi della storia, in senso lato; molti i relatori di alto pensiero, ecclesiastici e laici: approfondivano, illuminavano le menti in rapporto alla Parola di Dio. La ricerca del senso della vita era ed è ancora una esigenza primaria: il pungolo della conoscenza, non fine a se stessa,è stata sempre impellente necessità. Inscindibile e tormentoso vivere il mio quotidiano se staccato dalla Santissima Trinità.
Gli Atti del Concilio Vaticano II, la Sacra Scrittura, la Liturgia della Parola, la Liturgia Eucaristica nonché la vita di particolari Santi sono stati per me essenziali, e ancor oggi lo sono, per un percorso di fede in continuo divenire. Posso affermare che sono stata rincorsa dal Signore, da Colui che tutto vede e tutto può: ogni uomo è rincorso dal suo creature. Molti doni ho ricevuto: molti doni dispensa il Signore. Il mio approdo nella comunità religiosa comunità dei figli di Dio (C.F.D. http://www.figlididio.it/), fondata dal mistico Divo Barsotti (nel ‘900) mi è impareggiabile dono del Signore.
“Essere monaco/a nel mondo” è bellezza che attrae; nella società confusa di oggi si fa possibile il recupero della dimensione del silenzio, dell’ascolto e della riflessione. Fanno parte della CFD persone di ogni categoria sociale e lavorativa. Essere monaci nel mondo ma non del mondo. La dimensione interiore del “monaco” è indispensabile per vivere la realtà terrena nella bellezza della Resurrezione.

Scolastica


Il Consiglio pastorale parrocchiale ha ritenuto utile approfondire il tema dell’educazione sulla linea indicata dalla seconda lettera pastorale del nostro vescovo “Adulti nella fede per una chiesa adulta”.
E’ stato chiesto ad alcune persone e coppie di raccontare in breve il loro itinerario di maturazione nella fede: come e con quali mezzi, occasioni ed esperienze ritengono di essere diventati adulti, non solo a motivo dell’età, ma anche nel cammino della fede.
Le testimonianze sono segno che nella nostra chiesa non ci sono solo situazioni di indifferenza e di allontanamento, ma anche dinamismi di crescita interiore e di speranza. Presentiamo una sintesi dei loro racconti fatti all’ultimo incontro del Consiglio pastorale parrocchiale, e li ringraziamo.