Assemblea diocesana delle Caritas parrocchiali

Il 14 novembre in Seminario sono confluiti per l’assemblea diocesana quasi trecento collaboratori delle Caritas parrocchiali. Durante la celebrazione eucaristica iniziale il Vescovo ha suggerito tre impegni: discernere tra il bene e il male per favorire le relazioni personali; perseverare nella fedeltà al Vangelo; testimoniare la fede attraverso la carità.

E’ seguita la relazione di don Antonio Sciortino, direttore di Famiglia Cristiana, che ha illustrato come il rapporto con gli stranieri sia spesso improntato sui pregiudizi, sui luoghi comuni, sugli stereotipi. Accettando di vivere in una società multietnica e multiculturale bisogna imparare a vivere l’immigrazione non solo come problema, ma come risorsa sia nel lavoro, come nella scuola e nella società. In quest’opera i cristiani sono chiamati a promuovere i valori della solidarietà, contro quelli dell’esclusione, mentre i mass media dovrebbero essere più obiettivi nel raccontare le storie degli immigrati.

L’assemblea si è conclusa con le testimonianze dei giovani che hanno vissuto i campi estivi nelle zone terremotate dell’Abruzzo e con le indicazioni di impegno per il prossimo anno pastorale fornite dal direttore don Davide Schiavon.