Aver cura della vita propria e altrui

Cura della vitaLa figura del dott. Pietro Perin è ritornata alla memoria, a causa della ricorrenza del cinquantesimo della sua santa morte (1959). Il modo con il quale ha saputo mettere a servizio del vangelo la sua professione di medico condotto nel Basso Piave, durante e dopo la prima guerra mondiale, ha suggerito al CPP di mettere a tema degli incontri di questo anno pastorale 2009-10, l’argomento dell’accoglienza e cura della vita umana.
Ricordiamo quanto la comunità parrocchiale a tutt’oggi fa per servire la vita nella sua dimensione morale e spirituale.

Innanzitutto la comunità prepara e accompagna i genitori che decidono di battezzare i figli: incontri prima e dopo il battesimo, con la consegna del catechismo dei bambini, preparato dai nostri vescovi per aiutare l’educazione religiosa in famiglia fino a sei anni.
Con il Centro aiuto alla vita, sostiene e accompagna le mamme che incontrano difficoltà nell’accogliere una gravidanza, nel portarla a termine e nell’accudire i primi tempi della nuova creatura.

Catechisti e animatori sono a servizio dello sviluppo armonico della persona, la quale venendo a contatto con il messaggio evangelico, acquisisce i punti di riferimento fondamentali che danno senso e significato alla vita, al dolore, alla ricerca della felicità.

Il servizio dei ministri della comunione diventa un accompagnamento spirituale dei malati che sono impediti di partecipare alla vita della comunità, con visite mensili e quindicinali. Oltre che portare il sacramento dell’Eucaristia ogni prima domenica del mese a chi lo domanda, accompagnati da una speciale benedizione fatta in chiesa, gli operatori pastorali si impegnano a visitare anche gli altri anziani e non autosufficienti per offrire vicinanza, dialogo e amicizia. In questo sono di grande aiuto ai sacerdoti della parrocchia nello svolgere una più adeguata pastorale sanitaria nel territorio, sia nelle case che presso le istituzioni assistenziali.

I volontari dell’assistenza ospedaliera (Vado), espressione della benemerita Società S. Vincenzo, si mettono a disposizione per servire a turno le persone degenti che necessitano di aiuto per il pranzo e la cena, affiancando o sostituendo gratuitamente i familiari in difficoltà o impediti.

Non si può dimenticare il banco alimentare che il Centro Ozanam, anch’esso promosso dalla S. Vincenzo, offre ai poveri del territorio sandonatese, e il servizio di trasporto gratuito per coloro che devono recarsi in altre località per terapie speciali o cicli periodici di cura.
Tutte queste iniziative si inseriscono nella rete delle istituzioni civili quali gli ambulatori medici, i day ospitals, le degenze ospedaliere pubbliche e private, le case di riposo, i centri di riabilitazione, le associazioni a sostegno dei disabili, i centri per anziani…
Ogni anno la comunità celebra la festa della Madonna, patrona della parrocchia, con una giornata dedicata agli infermi e offre a loro la possibilità di ricevere il grande aiuto spirituale del sacramento dell’Unzione degli infermi, in una celebrazione comunitaria e fraterna.

L’ordinaria predicazione del vangelo domenicale o della celebrazione comunitaria della morte, ricorda spesso le virtù necessarie per affrontare la prova della malattia propria e per accompagnare con pazienza e vera compassione il familiare che ne viene colpito in modo temporaneo o permanente. Viene anche raccomandata la scelta di stili di vita che si ispirano alla sobrietà nell’uso del denaro e alla sintonia con i cicli naturali nella spesa alimentare. La comunità sostiene i deboli che possono diventare vittime del salutismo e alimenta la speranza contro forme di pessimismo e di depressione, svolgendo a suo modo anche una certa funzione terapeutica.

Approfondimenti:

Relazione d’aiuto – Come il medico cristiano può aiutare il malato

Prima di tutto la persona – Il volontariato e il Piccolo Rifugio

Verbale del Consiglio Pastorale parrocchiale del 15.03.2010

Verbale del Consiglio Pastorale – 19.01.2010

Consiglio pastorale del 15 marzo 2010

Verbale del consiglio pastorale parrocchiale del 14.12.2009

Consiglio pastorale 19 gennaio 2010

Ordine del Giorno per Consiglio Pastorale Parrochiale 14-12-2009

Verbale del Consiglio Pastorale Parrocchiale -16.11.2009