Avvicendamenti di parroci e vicari nella nostra città

Come annunciato dal vicario generale, mons. Giuseppe Rizzo, nel numero di questa settimana della Vita del popolo, oltre alle nomine rese note nelle scorse settimane, la gran parte degli avvicendamenti e dei nuovi incarichi viene annunciato in tre domeniche: il 13 luglio, il 20 luglio e il 3 agosto. “Lo spirito e il criterio che hanno guidato questa annuale… rivoluzione– sottolinea mons. Rizzo – è stato quello di far fronte anzitutto agli uffici resi vacanti dalle dimissioni di presbiteri giunti al 75° anno di età; ma, ancor più impegnativamente, di realizzare progressivamente le condizioni per le ulteriori Collaborazioni Pastorali in via di istituzione, dopo le 24 già istituite”. Un momento importante e Don Giuseppe MintoDon Tiziano Rossetto alla veglia di Pantecoste 2013sempre delicato per una diocesi, quello dei cambi e dei trasferimenti dei sacerdoti, fatto di scelte che tengono conto delle “esigenze dell’insieme, cioè la diocesi nella sua totalità, con le situazioni concrete in cui vanno a collocarsi le decisioni, cioè le parrocchie, gli Uffici diocesani, le Istituzioni”.

Nella logica dell’avvicendamento il Vescovo ha nominato Don Giuseppe Minto, finora parroco di Mussetta in San Donà di Piave, parroco di San Pelagio in Treviso.

Don Edmondo Lanciarotta, finora parroco di Conscio e direttore dell’Ufficio educazione – scuola e università, è nominato parroco di Mussetta in San Donà di Piave.

Don Tiziano Rossetto, finora vicario parrocchiale di S. Giuseppe di San Donà di Piave, è nominato educatore nella Comunità Teologica del Seminario diocesano

Don Loris Gallina, prete novello, è nominato vicario parrocchiale di S. Giuseppe Lavoratore in San Donà di Piave.