Benedetta l’icona della Sacra Famiglia a Fiorentina

L'Icona della Sacra Famiglia, nella chiesa di FiorentinaIn occasione dei festeggiamenti patronali, alla fine della Messa di domenica 9 settembre, “Festa delle famiglie”, il Parroco don Cristiano Carraro, assieme al concelebrante padre Gino Sorgon, ha benedetto l’icona della Sacra Famiglia. Grazie all’opera di parrocchiani volontari l’immagine sacra è ora collocata in una nicchia, contornata di marmo e illuminata da una corona di luci, proprio di fronte all’altare della Madonna.

L’icona è stata realizzata nella Comunità Monastica di Bose e verrà illustrata e spiegata nel Un momento della Messasuo significato giovedì 6 dicembre alle ore 20.30. La preghiera della benedizione è stata letta da due coppie di sposi e da tutti i fedeli presenti.

Fiorentina, 09/09/2012

BENEDIZIONE ICONA SACRA FAMIGLIA
Preghiera per gli sposi e le famiglie
Signore, che hai voluto nascere nella famiglia di Nazareth, ti affidiamo l’amore dei nostri sposi perché non muoia mai. Fa’ che la sorgente sia in Te perché ciascuno di essi cerchi di amare più che di essere amato, di donare più che di ricevere. Che i giorni della gioia dei nostri sposi non si trasformino in indifferenza per il resto del mondo. Che i giorni della sofferenza non affievoliscano ma facciano crescere il loro amore.
Signore, Tu che sei la Vita concedi ai nostri sposi di non rifiutare mai la vita che vorrà nascere dal loro amore. Signore, Tu che sei la Verità dona agli sposi di non rifiutare mai la verità ma di restare sempre trasparenti l’uno all’altro. Signore, Tu che sei il Cammino fa che il passo delle nostre famiglie non si faccia pesante ma che avanzino sempre mano nella mano.
Viene scoperta l'IconaSignore, Tu ci hai dato Maria, Tua Madre: lei che fu sempre fedele, forte e tenera, sia la custode delle nostre famiglie. Che la sua fedeltà, la sua forza, la sua tenerezza, le conservi fedeli, forti e tenere per sempre.

Signore, ci hai anche donato Giuseppe uomo giusto, cioè è un credente che pone al primo posto la volontà di Dio e la segue senza tentennamenti. Fa che nelle nostre famiglie i genitori aiutino ogni figlio a capire e seguire la strada a cui Dio lo chiama e formare la sua mente e il suo cuore perché la segua con tutto se stesso. Amen.

Benedizione dell’icona

O Dio, che abiti una luce inaccessibile e ci hai amato di così grande amore da renderti visibile nel Cristo, volgi lo sguardo ai tuoi fedeli che ritraggono in una immagine l’umanità del tuo Figlio nella Santa famiglia di Nazareth. Fa’ che siano configurati a Gesù che venerano in questa icona, affidandosi all’intercessione di Maria e di Giuseppe. Per Cristo nostro Signore. Amen

Don Cristiano benedice con l'incensoDopo la preghiera di benedizione il sacerdote pone l’incenso nel turibolo e incensa l’immagine mentre si canta il Magnificat

 

L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perché ha guardato l’umiltà della sua serva. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente e santo è il suo nome: di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore, ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili; ha ricolmato di beni gli affamati, ha rimandato i ricchi a mani vuote. Un altro momento della benedizioneHa soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua misericordia, come aveva promesso ai nostri padri, ad Abramo e alla sua discendenza per sempre.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

La conclusione della MessaConclusione
Il sacerdote stendendo le mani sui presenti dice:Ammirando l'Icona appena benedetta
La pace di Dio, che sorpassa ogni sentimento,
custodisca il vostro cuore e il vostro spirito
nella conoscenza e nell’amore di Dio
del suo Figlio, il Signore nostro Gesù Cristo. R. Amen.
E la benedizione di Dio onnipotente,
Padre e Figlio e Spirito Santo,

discenda su di voi, e con voi rimanga sempre. R. Amen.

M.F.