Campo unitario Ac a Lorenzago

Campo unitarioCarissimi,
come sapete quest’anno la nostra associazione parrocchiale ha proposto una esperienza particolare per l’estate: un camposcuola unitario (cioè per tutte le età), dal 21 al 27 agosto a Lorenzago di Cadore, presso la casa diocesana dell’Azione Cattolica.
La scelta, davvero nuova per la nostra associazione, ha diverse motivazioni, ma le due più importanti sono:
– restare nel solco dell’esperienza che l’associazione ha vissuto a livello diocesano con il convegno unitario che si è svolto lo scorso 9 maggio a Treviso;
– poter vivere assieme una settimana di gratuità, lontani dalle occupazioni quotidiane e in un momento di relax, per condividere in maniera più forte la nostra esperienza umana e di fede e riconoscerci ancora di più come membri della grande famiglia AC.

La scelta del periodo è stata, da una parte, imposta dalle disponibilità delle case diocesane, dall’altra, motivata per favorire la partecipazione delle famiglie, che hanno così la possibilità di vivere e condividere con i propri figli la stessa appartenenza.
Questa lettera indirizzata a voi personalmente, ai genitori e ai figli, vuole sollecitarvi ad aderire a questa iniziativa: non si tratta solo di una settimana a cui mandare i ragazzi!
Se poi siete proprio impossibilitati, per motivi di lavoro o di famiglia già presi, vi facciamo anche un’altra proposta, sempre per il desiderio di vivere il più possibile in tanti e insieme un momento condiviso come associazione.
Se dunque non potete, vi invitiamo ad essere presenti almeno nel week-end (sabato 21 e domenica 22): per vivere anche solo questo breve tempo assieme a tutti gli altri partecipanti all’intera esperienza.
Per motivi organizzativi, vi chiediamo di confermare la vostra presenza il prima possibile, in ogni caso non oltre il 15 luglio, consegnando il modulo presente nel depliant con la relativa quota secondo lo schema allegato presso le suore di Casa Saretta o in canonica. Contando sulla vostra adesione, vi salutiamo con affetto.

Il presidente parrocchiale
Marina Ascione
con tutto il consiglio e Don Davide