Come educare oggi?

Nel mese di Agosto si è svolto presso il Castello Mirabello di Lorenzago il campobase per educatori A.C. che ha visto impegnati giovani, a partire dai 18 anni, provenienti dalla diocesi di Treviso.
La settimana aveva come scopo quello di affrontare tematiche legate al giovane cattolico che decide di dedicare il suo tempo al servizio in A.C., perciò si è passati da un’iniziale riflessione sul ragazzo che si presenta al gruppo pieno di domande, a quella sul ruolo e le caratteristiche proprie dell’educatore, senza tralasciare l’attenzione alla storia della nostra associazione.
L’esperienza ha dato occasione di conoscere il progetto formativo e le linee guida essenziali cui far riferimento nello svolgere il nostro compito, stimolando riflessioni su quanto abbiamo fatto in passato e su quali siano gli obiettivi da raggiungere in futuro tenendo ben presenti quattro punti: responsabilità, ecclesialità, fraternità e interiorità.
Non sono mancati momenti di forte spiritualità quali la giornata di deserto, occasione per analizzare il nostro percorso nella fede, e l’adorazione eucaristica notturna. Il campobase si è rivelato un’ottima occasione per stringere rapporti con ragazzi provenienti da tutta la diocesi e, nonostante il numero elevato di partecipanti, è stato possibile trovare persone con cui iniziare belle amicizie, confrontarsi e da cui imparare molto, tutti accomunati da una gran voglia di mettersi in gioco, dall’amore per l’A.C. e per Gesù.
Il tesoro che ci portiamo a casa è ancora più ricco se pensiamo che al nostro fianco abbiamo avuto anche la presidente nazionale dell’A.C. rumena e alcuni suoi aderenti, i quali portano avanti un gemellaggio con noi da alcuni anni. Abbiamo scoperto grazie a loro una nuova realtà e sentito con forza il sentimento di comunione che ci unisce.
Non posso fare altro che consigliare l’esperienza ai nuovi educatori e a chi tra i più vecchi è alla ricerca di motivazioni per continuare nel servizio o semplicemente vuole dedicarsi un po’ di tempo.
Ringrazio infine tutti gli educatori che ci sono stati accanto nella settimana: Luca, Thomas, Massimo, Daniele, Paola, Francesca, Fabiano, Anna. Grazie anche a suor Viviana, don Alessandro e al nostro assistente don Claudio.

Erika