Comunioni e Cresime

67 bambini e 64 ragazzi sono stati accompagnati alle tappe fondamentali dell’iniziazione cristiana. Impegnativa anche quest’anno l’opera dei catechisti e degli animatori, importanti i tempi di riflessione offerti ai genitori e ad altre figure che girano attorno ai ragazzi, come i nonni e i padrini.
Giova ricordare come l’alleanza educativa tra la famiglia e la parrocchia sia condizione essenziale perché la trasmissione della fede venga accolta dai piccoli e progressivamente interiorizzata. Un aspetto positivo si può indicare nella celebrazione collettiva di questi sacramenti, (che purtroppo non compensa altri aspetti negativi): rende visibile quell’ “ambiente” di consenso e di sostegno nel cammino educativo religioso, che di solito resta invisibile e spesso sembra addirittura assente.
E’ evidente che la celebrazione da sola non basta: bisogna far seguire la pratica quotidiana, soprattutto la frequenza alla messa domenicale.