Consegna dell’acquasantiera con l’acqua benedetta

Battesimo di GesùCari genitori,

abbiamo davanti l’elenco dei 35 nuovi battezzati nel 2014. E’ bello passarli in rassegna, ricordare ciascuna vostra famiglia, associare ai nomi i volti delle persone incontrate. Siamo qui, come catechisti battesimali, per invitarvi

Domenica 11 gennaio 2015, festa del Battesimo di Gesù, alla messa delle 11.30 per la consegna dell’acquasantiera con l’acqua benedetta.

Qual è il significato di questo gesto?

L’acqua rimanda al Battesimo dei nostri figli e l’acquasantiera al legame tra le nostre famiglie e il fonte battesimale “Tutti là siamo nati, rinati cristiani”.

Con l’acqua benedetta potremo fare il segno della croce, segnare i nostri piccoli, benedire o far benedire la nostra casa che il Catechismo chiama “Chiesa domestica”.

L’acqua ci ricorda un’appartenenza alla comune “vocazione” nostra e dei nostri bambini a qualcosa di bello, di grande. Sono e siamo stati battezzati, cioè immersi nella famiglia di Dio che è Padre, Figlio e Spinto Santo (la Trinità).

Il ritrovarci in duomo è una tappa nella conoscenza e confidenza tra famiglia e parrocchia. E’ questo il compito che ci è stato affidato dal parroco e che cerchiamo di assolvere come catechisti battesimali.

L’acqua, come dice il Catechismo dei bambini n.84, evoca tanti interventi vitali: disseta, feconda, rinfresca, purifica. Nella Bibbia evoca anche interventi divini: le acque del diluvio, l’acqua sgorgata dalla roccia, l’acqua del Giordano. A questo proposito ci vengono alla mente tre pagine molto belle del CdB: l’arca di Noè, Mosè salvato dalle acque, Gesù che comanda alla tempesta e ritorna il sereno nel lago di Galilea. Tutti episodi molto belli da raccontare ai “piccolissimi” più grandi ..

Siamo una “bella compagnia”, se ci fosse qualche difficoltà a partecipare, raccomandiamo che ogni famiglia sia rappresentata da qualcuno (papà, mamma, nonni, padrini, madrine …). Ci troviamo alle 11.20 all’entrata del duomo come il giorno del Battesimo. I banchi davanti saranno riservati per ciascuna famiglia. Partiremo dalla porta centrale anche perchè la prima vetrata del duomo, a sinistra, rappresenta il Battesimo di Gesù al Giordano ed è una delle più belle.

 

Augurandovi per il 2015 ogni bene, con amicizia.

Caterina e Francesco Pavan, Marina e Renzo Rossetto, Francesca e Marco Buratto, Caterina e Gaetano Daluiso, Emilia e Domenico Redigolo, Serena e Andrea Vitrino, con don Paolo Carnio e il diacono Franco Filiputti.

 

San Donà di Piave 28 dicembre 2014

Festa della Santa Famiglia