Don Luigi Barbiero

Aveva deciso di prendersi un po’ di riposo. Era partito felice con don Marcello per Nebbiù, vicino a Valle di Cadore. Stava bene, più e meglio di come di solito stanno le persone della sua età. Dopo quattro giorni, un forte dolore all’addome lo ha messo a letto, lo ha portato al pronto soccorso di Pieve di Cadore, lo ha condotto in fretta a casa per farsi ricoverare all’ospedale di S. Donà. Mentre si stavano facendo i primi accertamenti, subisce una grave crisi da “shock settico”, che lo fa entrare in sala di rianimazione. Un mese di lotte e di speranze, per lui, per noi, per i familiari: purtroppo la conclusione è giunta inattesa e insperata, nonostante il passaggio in emergenza alla clinica universitaria di Udine. E’ morto nella ricorrenza del suo 79simo compleanno (8.08.2006). Gli abbiamo rivolto l’ultimo saluto con quella serenità e quella fiducia nell’amore del Signore che Lui spesso ci ricordava, ma anche con unanime rimpianto per la sua fine umanità e la sua profonda spiritualità.