Donne e Teologia: forum a Treviso

fonte: Diocesi di Treviso

Federazione Scuole di formazione teologica del Triveneto

L’incontro, aperto a tutti, si terrà sabato 6 aprile alle ore 10 nella Sala Longhin del Seminario di Treviso.

La Federazione delle Scuole di Formazione Teologica del Triveneto propone, come ogni anno, un forum. Quest’anno la sede ospitante è Treviso. Il trema scelto: “Donne e teologia” ben si inserisce all’interno delle iniziative che ricordano i 50 anni dall’inizio del Concilio Vaticano II. Anche se il Concilio non ha dato spazio particolare a questo argomento, di fatto ha aperto la strada allo studio della teologia da parte delle donne, grazie al superamento del divieto per i laici di accedere ai percorsi scolastici qualificati della teologia. Da allora la partecipazione delle donne agli studi teologici e il loro apporto sono andati gradualmente sviluppandosi. Hanno ricevuto riconoscimenti accademici, quali gli insegnamenti in università teologiche, ed i lavori e le ricerche che sono stati prodotti e pubblicati hanno offerto un contributo sempre più significativo. Da un lato è dunque fiorita una riflessione al femminile in varie discipline teologiche, dall’altro, contemporaneamente, sono andate maturando domande specifiche riguardo al proprio della femminilità.

Potremmo quindi chiederci: nel fare teologia, si può dire che c’è una caratteristica femminile? Essa si esprime di per sé, o si rivela in un ascolto reciproco tra uomini e donne alla ricerca del senso di Dio e dell’uomo? E la riflessione teologica quali piste apre riguardo al significato del dono della mascolinità e della femminilità nel progetto di Dio?

Ci introdurrà a tali questioni una teologa, Maria Antonella Grillo, che offrirà le coordinate fondamentali dell’argomento. Seguiranno nell’approfondimento quattro comunicazioni su esperienze di vita e di pensiero: la vicenda di Adriana Zarri, teologa al di fuori dei circoli accademici; il pensiero antropologico di Maria Teresa Porcile, teologa uruguaiana dagli orizzonti universali ed ecumenici. Porteranno la loro testimonianza una laica, madre di famiglia, ed una religiosa che insegnano teologia in Veneto.

scarica il programma