Festa di don Bosco

Aperta con il Convegno annuale ex allievi, guidato da don Enrico Peretti, delegato nazionale ex-allievi, con i convegnisti è stato celebrato il 50° di presenza di Bepi Arvotti, coadiutore salesiano a S. Donà, “con il suo camice nero”.
Il giorno dopo è stato presentato il libro di Marco Franzoi, ‘Più futuro che passato’, sulla storia dell’oratorio dal 1957 al 2000. La parte più corposa della festa è stata la tre-sere sulla sfida educativa, con la partecipazione appassionata e competente del dott. Francesco Milanese, presidente dell’Istituto per i diritti e l’educazione nel Friuli.
Infine, domenica 31 gennaio, l’affollata celebrazione della messa in Duomo, presieduta dal vicario generale della diocesi di Treviso mons. Giuseppe Rizzo, seguita dal tradizionale festoso incontro conviviale in oratorio e dal concerto della banda. La vigile e tenace regia di d. Alberto anche quest’anno ha fatto della ricorrenza uno strumento di approfondimento del messaggio educativo di don Bosco, applicato alla situazione attuale.