Giornata della carità. 10.02.08

La caritas vicariale, ricordando il 150° anniversario delle apparizioni di Lourdes (11 febbraio 1858), alla fine delle messe domenicali, ha ricordato anche il tema della giornata mondiale del malato: la famiglia come luogo di cura e di speranza nella malattia. In particolare ha richiamato l’attenzione su un modo nuovo e attuale di “prendersi cura” dei deboli: rendendosi disponili per il compito di “amministratore di sostegno”. E’ una figura prevista da una legge del 2004, per la quale si può aiutare chi si trova in difficoltà a motivo di parziale  invalidità fisica o mentale, senza ricorrere all’interdizione o inabilitazione totale. L’amministratore di sostegno viene nominato dal giudice, può essere un parente o un volontario, avrà cura della persona e del patrimonio dell’assistito e agirà in accordo con lui, integrando la sua parziale incapacità. Per saperne di più, è stato distribuito un  pieghevole alle porte della chiesa sull’argomento.