Giovane ungherese, accolta come ‘catecumena’

Zita Szloboda, venuta in Italia per trovare lavoro, ha avuto anche occasione di orientarsi verso la fede cattolica e, dopo un tempo di prima preparazione, accompagnata dal diacono Franco Filiputti,che segue i catecumeni della zona, ha fatto domanda al Vescovo di essere ammessa al catecumenato diocesano.

Domenica 14.10.2007, alla messa delle 11,30, è stata pubblicamente accolta tra gli adulti che in diocesi si preparano al battesimo, previsto per la prossima Pasqua 2008. Come segno dell’amore di Cristo le è stato tracciato in fronte il segno della croce, e dopo l’omelia, le è stato consegnato il Vangelo, perché sia la luce che illumina il cammino della sua esistenza, e l’accom-pagni a “scoprire ogni giorno in Gesù il Signore della sua vita e nella Chiesa una comunità di fratelli”. Alle parole di congratulazione del parroco, la comunità ha aggiunto, alla fine della celebrazione, un caloroso applauso di benvenuto.