Giovanna Nulchis è tornata al Padre

giovannanulchis.jpg

La morte di Giovanna Nulchis.

Sarda di origine, sofferente fin dall’infanzia per la poliomielite, accolta nel piccolo Rifugio da mamma Lucia, è entrata ben presto nell’Istituto secolare delle volontarie della carità. Aveva appena festeggiato il traguardo degli ottant’anni, che è stata chiamata ad entrare nell’ultima fase della sua malattia e così restituire la sua vita al Signore. Il funerale è stata una testimonianza di stima e di affetto da parte di molte persone legate direttamente a lei e al piccolo rifugio. Mons. Bruno Gumiero ha ricordato con sobrietà ed efficacia la sua testimonianza di credente, riferendo in finale le sue ultime parole: ‘sono contenta di aver dato la mia vita allo sposo Gesù, che mi accoglierà per la gioia senza fine’. I suoi parenti hanno portato la sua salma al cimitero di Chivasso.