I 50 anni del giornale del Piccolo Rifugio “L’Amore Vince”

Il pubblico al convegno per il 50° de L'Amore Vince
dall’Ufficio Stampa del Piccolo Rifugio:
 
– S. Donà festeggia il mezzo secolo del giornale del Piccolo Rifugio
– L’esempio di santità di Lucia Schiavinato raccontato dal vescovo mons. Mazzocato
– Il nuovo libro su “Mamma Lucia” di don Antonio Guidolin
 
Oltre 150 persone hanno partecipato nel pomeriggio di venerdì 10 ottobre al convegno “La voce dell’amore” organizzato dalla Fondazione Piccolo Rifugio e dall’Istituto secolare Volontarie della Carità per i 50 anni de “L’Amore Vince”, periodico di tutti i Piccoli Rifugi della penisola.
“Lucia Schiavinato è un orgoglio della nostra città”, ha dichiarato il vicesindaco di San Donà  Alberto Gobbo, che ha portato il saluto dell’amministrazione comunale. Raccontare i 50 anni di storia dell’Amore Vince, del resto, è stato anzitutto un parlare di Lucia, fondatrice dei Rifugi.
Di lei hanno parlato Paolo Spolaore, direttore del centro di ricerche epidemiologiche dell’ospedale di Castelfranco, che ha proposto la relazione sui 50 anni dell’Amore Vince scritta da mons. Lino Cusinato, assente all’ultim’ora per problemi di salute; Bruno Perissinotto, sindaco di Fossalta di Piave e grande amico del rifugio; e don Antonio Guidolin, che ha presentato il nuovo libro, da lui curato, “Devo santificarmi dove il signore vuole”, che contiene lettere finora poco o per nulla conosciute, scritte da Lucia Schiavinato nel corso degli esercizi spirituali da lei vissuti a Treviso, proprio in mezzo alla città: “uno stile di preghiera laicale – ha chiosato don Guidolin – come laicale è la vocazione di Lucia”.
“Quando Lucia fu sepolta nel cimitero di San Donà – ha detto l’ex parroco del Duomo don Bruno Gumiero, che conobbe personalmente la Schiavinato – le campane del Duomo suonarono a festa. Speriamo possano suonare a festa anche quando la chiesa proclamerà Lucia beata!” (La causa di beatificazione è attualmente in corso).
In platea anche il consigliere regionale Marco Zabotti, il vicepresidente della Provincia di Treviso Floriano Zambon. Oltre all’assessore della Provincia di Venezia Paolo Gatto: quasi un…collega per la Schiavinato, che fu consigliere provinciale negli anni Cinquanta. “Al più presto mi procurerò e andrò a leggere  gli interventi della Schiavinato quand’era consigliere provinciale”, ha promesso al microfono.

Al convegno ha partecipato pure, accompagnata dal preside Oliviero Pillon e dall’insegnante Maria Teresa Ghiotto, una delegazione di alunni della 2ªC della scuola media Schiavinato di San Donà, che ha avuto l’opportunità di conoscere meglio colei cui la loro scuola è intitolata.
L’Amore Vince ha festeggiato il suo mezzo secolo di uscite andando online: tutti i numeri sono disponibili sul sito www.piccolorifugio.it, aggiornato ogni settimana.

L’intervento del vescovo mons. Mazzocato
A conclusione delle celebrazioni del 50° dell’Amore Vince, la messa in Duomo a San Donà, celebrata dal vescovo di Treviso mons. Andrea Bruno Mazzocato.
L’esempio di santità di Lucia Schiavinato continua a propagarsi – ha detto all’inizio della messa- Lei certamente è qui presente e ci accompagna nella preghiera”.
Poi, durante l’omelia, rifacendosi al testo di San Paolo della prima lettura: “Prima in ginocchio, in preghiera, per ricevere la trasformazione del cuore;e poi grazie a questo le opere, con la fantasia della carità; con l’umiltà di chi non dice ‘sono bravo’ bensì ‘la grazia di Dio mi ha reso così’. Questa è la fotografia dei santi.

 
Questa è la fotografia di Lucia Schiavinato, che infatti è uno degli esempi che in diocesi abbiamo scelto per indicare come essere ‘adoratori e missionari’, come prevede il piano pastorale. E Lucia oggi ci chiede: fate così. E dice ‘continuate così’ ai Piccoli Rifugi”.
Tommaso Bisagno
Per approfondire: www.piccolorifugio.it
Per informazioni: ufficio stampa del Piccolo Rifugio: 347-3677957