I saluti e i ricordi sandonatesi di Ernesto Bernardi, missionario in Equador

Il giorno di Pasqua del 2008 è deceduto il missionario Ernesto Bernardi.
Lo ricordiamo pubblicando l’ultimo saluto che ci ha inviato.

6.12.2006
Sevilla, don Bosco

Reverendissimo signor Parroco e rispettabile gruppo missionario Padre Sergio Sorgon,

mi chiamo Ernesto Bernardi. Ringrazio voi che mi avete mandato il ricordo … del gruppo missionario di San Donà di Piave.
La mia vocazione salesiana e missionaria è nata in San Donà di Piave, si è sostenuta nell’oratorio e col tempo i miei superiori mi hanno mandato nell’Equador a lavorare con gli Schuar. Dove sono ancora!

Voi non potete immaginare quello che suscita in mente il nome di San Donà … alla selva della provincia di Morona Santiago dove non c’è un metro di strada, ma solo selva e fiumi, però ho fatto l’esperienza che il missionario se accetta il suo lavoro confidando nel Signore e nella sua madre è possibile passare anche dove ci vuole la mano miracolosa del Signore: sua madre non manca mai.

Varie volte gli dicevo: salvami anche questa volta e io continuerò a stare con gli schuar. E tutto questo fino a questo momento. Carissimo signor vorrei dirle ancora una cosa: La vita del Popolo del 12 novembre 2006 metteva una notizia: mamma Lucia va agli altari. Quando aveva 18-20 anni mi ha preparato per la Prima Comunione e la Cresima che il Vescovo ci ha amministrato il giorno dopo… signor Parroco ringrazio lei e tutto il gruppo missionario che mi ha dato l’occasione di parlarne… approfitto di questa occasione per brindare a lei e a tutto il gruppo missionario Buon Natale e felice anno nuovo.

Mi creda che sono Ernesto Bernardi Coadiutore Salesiano.