Il disagio giovanile

“Su un piano socioculturale l’emergenza educativa è connessa in primo luogo al disagio diffuso che caratterizza la condizione giovanile nelle società occidentali e che si manifesta nelle forme più disparate, dalle domande di senso, alla mancanza di certezze, alle forme vecchie e nuove di dipendenza… Il 28% degli studenti si pone ‘spesso o sempre’ la domanda su ‘che senso ha essere a scuola’; il 56,9% (di età compresa fra i 15 e i 34 anni) ritiene che anche le scelte più importanti della vita non sono ‘mai per sempre’, possono essere sempre riviste…”
(da ‘La sfida educativa’, rapporto sull’educazione 2009, Laterza, pag.199 ss.)