Home Associazioni Gruppo Missionario Nuova "obbedienza" per don Giancarlo Zanutto, missionario sandonatese in Equador dal 1962

Download


Orario delle messe nel Duomo

Orario delle messe nelle chiese sandonatesi


Adorazione eucaristica in città

Liturgia del giorno


Indice della sezione

youtube

Translate

Nuova "obbedienza" per don Giancarlo Zanutto, missionario sandonatese in Equador dal 1962 PDF Stampa E-mail Visite: 3010
Gruppo Missionario
Martedì 15 Febbraio 2011 12:30
carattereaumentadiminuisci
Prima Comunione nella selva con don Giancarlo ZanuttoCuenca, 29 Gennaio 2011.

Carissimi del Gruppo Missionario,

arrivato qui a Cuenca (nella nostra "Casa Central de Misiones") ho trovato i vostri auguri natalizi e la "busta bianca" (come soliamo chiamarla con P. Siro) con il materiale pastorale natalizio per la comunità parrocchiale del Duomo. Grazie di cuore. Gli auguri Ve li ritorno, fraterni e sinceri, per il nuovo anno 2011, a ognuno dei 20 firmatari che ho cercato di riconoscere a uno a uno, insieme alla mia preghiera per ogni Vostra intenzione. Sempre uniti e avanti, nel nome e nella testimonianza del nostro caro don Sergio martire (che abbiamo ricordato la prima settimana di gennaio, voi nella solenne Eucaristia dell'Epifania, ma anch' io con le Suore e i ragazzi/e della nuova Missione).

 

don giancarlo racconta la foto(...) grazie del materiale, sempre atteso e ben impiegato. Anche il dittico commemorativo del dott. Pietro Perin (mio padre me lo nominava spesso, con apprezzo e venerazione) mi è piaciuto, soprattuto per le riflessioni sulla pastorale sanitaria.E poi, il foglio delle attività mensili nella Parrocchia: è la prima volta che lo vedo. (...)

 

In quanto alla "nuova Missione" Vi comunico che da fine Ottobre scorso l'ispettore mi ha dato la nuova "obbedienza", approfittando del fatto che il nuovo Vescovo (con il gruppo dei suoi sacerdoti "diocesani") ha voluto impostare diversamente la pastorale vocazionale del Vicariato, distribuendo i seminaristi formandi nelle varie parrocchie missionarie, sotto la responsabilità dei rispettivi parroci che dovrebbero, tra I'altro, trasmettere loro una più profonda spiritualità sacerdotale "diocesana"... E il nostro Ispettore ne ha approfittato per rinforzare la pastorale missionaria indigena di alcune nostre missioni, come nel mio caso: operatore della pastorale shuar nella Missione di Bomboiza (la ultima Missione nel sud del Vicariato). Sono contento e sereno, sentendomi ancor più missionario, come nei primi tempi dei miei cinquant'anni di missione, quando scorazzavo per i villaggi della foresta!..., (v.foto).

Ora solo spero che le forze mi aiutino e la salute mi accompagni. Ed è proprio per questo che sono uscito a Cuenca in questi giorni, per un controllo medico all'artrosi del mio ginocchio sinistro che, da dopo Natale, mi tiene quasi immobilizzato. Gli esami medici, che ho finito proprio ieri, mi obbligano a un intervento chirurgico (una protesi), che mi son finalmente deciso a fare; abbiamo stabilito la data per mercoledì prossimo due di febbraio. Il medico mi assicura che, dopo I'intervento, tornerò a scorazzare, senza dolori, per i sentieri della foresta...: speriamo in bene! lo sono sicuro che la Venerabile Suor Maria Troncatti (una nostra eroica Suora missionaria, f.m.a., sulla strada degli altari), mi farà questa ennesima grazia.

In attesa di mandarvi mie buone nuove nella prossima, ringrazio la Vostra continua sollecitudine nei miei riguardi, e Vi saluto augurandovi ogni bene. Sempre Vostro, in Xto. Missionario del Padre,

 
 

Vite da raccontare

Storia e Persone - Vite da raccontare
Fratel Paolo Rizzetto incontra il gruppo missionario
Martedì 17 Aprile 2012

Su invito del Gruppo Missionario parrocchiale "P. Sergio Sorgon" il sandonatese Paolo Rizzetto, fratello comboniano, classe 1978, ha testimoniato ai presenti le tappe essenziali della sua vocazione e servizio missionario.


Vocazione e formazione: l'Uganda

Vissuta l'esperienza giovanile all'interno dell'Azione Cattolica in Oratorio, fr. Paolo ha conosciuto i comboniani negli anni di studio a Padova. In occasione di una veglia dell'ottobre missionario vennero nel collegio dove alloggiava alcuni di questi religiosi a presentare il loro carisma. Se da principio "si tenne alla larga", un anno dopo prese i contatti ed iniziò il periodo di discernimento in questa Congregazione missionaria.

Il Fratello comboniano è un laico consacrato con uno specifico servizio, secondo il carisma suscitato dal fondatore, il vescovo san Daniele Comboni.

Dopo la laurea in medicina ...continua

Storia e Persone - Vite da raccontare
Anniversari: Padre Turoldo, un profeta del '900
Martedì 07 Febbraio 2012

di Ettore Masina (fonte: Adista)

Padre Davide Maria Turoldo è morto il 6 febbraio del 1992 e certo molti giovani di oggi non lo hanno mai sentito nominare, se non per qualche poesia sulle antologie scolastiche meno conformiste. Ma il ricordo di lui è ancora vivo in molti adulti, come si vede dalla imminenza di numerosi convegni dedicati alla sua memoria e a quella del suo amico Ernesto Balducci, morto poco dopo di lui, il 25 aprile 1992. Turoldo e Balducci, due uomini diversissimi fra loro, rimangono infatti tra i maestri di chi, durante e dopo il Concilio, pensò che la Chiesa avrebbe dovuto diventare, secondo la parola di Giovanni XXIII, Chiesa dei poveri.

Essi stessi erano figli di poverissima gente. Davide, nono di dieci figli, era stato pastore, da bambino, prima di entrare in seminario; la casa dei suoi genitori era così ...continua

Storia e Persone - Vite da raccontare
Mons. Fulgenzio Pasini, Vescovo francescano di Sanyuan
Mercoledì 15 Aprile 2015
Il 17 aprile ricorrono i 30 anni dalla morte di mons. Fulgenzio Pasini (1897-1985), Vescovo francescano di Sanyuan (Cina), originario di San Donà di Piave.
Questo Vescovo, che partecipò a tutte e 4 le sessioni del Concilio Vaticano II (1962-65), rimase sempre legato spiritualmente alla sua diocesi cinese, da cui fu espulso dal regime comunista nel 1953, ma anche alla sua città natale, San Donà di Piave, che ricordava nelle sue preghiere.
Morì nell'infermeria del convento francescano del Getsemani, a Gerusalemme. Dal 1991 è sepolto presso l'entrata della Basilica di Tutte le Nazioni (o dell'Agonia), in cui si trova la roccia su cui Gesù pregava il Padre e sudava sangue.
Nel nostro Duomo è presente una vetrata che rappresenta l'agonia di Gesù nel Getsemani ed un'altra la cui formella inferiore ritrae proprio mons. ...continua

Orari

Orario Messe
Feriale e sabato:
9; 18.30
Festivo:
7.30,  9.30,  11.30,  18.00

Prenotazione intenzioni messe:
in sagrestia,
prima e dopo le messe feriali e festive

Ufficio parrocchiale
dietro la canonica:
Aperto: lunedì e sabato, ore 9.30-11.30

Orario Catechismo
Casa Saretta:
ore 14.45-16.00
Lunedì: 1 e 2 media
Mercoledì: 2 e 3 elem.
Venerdì: 4 e 5 elem.
Sabato: classi tempo pieno

Attività ACR
Casa Saretta, sabato pomeriggio

Centro di ascolto Caritas
Casa Saretta, pianterreno
martedì 9.30-11.30
mercoledì 18.00-19.30
tel. 348.2962235

Centro Aiuto alla Vita
Casa Saretta, pianterreno
martedì e giovedì
ore  17.00 – 18.00
tel. 0421.52943

Emporio Solidale
per situazioni di povertà economica e disagio,
in Via Molina, 25 
martedì e giovedì 15.00-17.00
sabato 10.00 - 12.00
Contatti: 0421332697 - 042150767 339.2966898 - 333.2708600

Copyright © 2017 Parrocchia di S. Maria delle Grazie - Duomo di San Donà di Piave. Tutti i diritti riservati. Note legali.
Joomla è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Il sito parrocchiale si appoggia ai servizi gratuiti offerti da NETSONS:
NON HA IL CONTROLLO SULLA PUBBLICITA' INSERITA DA QUESTI NELLE PAGINE, NON NE E' RESPONSABILE, NON NE RICAVA UTILI E NEPPURE PROMUOVE O CONDIVIDE IL MESSAGGIO PUBBLICIZZATO.
Amministrazione