Home Associazioni Gruppo Missionario Nuova "obbedienza" per don Giancarlo Zanutto, missionario sandonatese in Equador dal 1962

Download


Orario delle messe nel Duomo

Orario delle messe nelle chiese sandonatesi


Adorazione eucaristica in città

Liturgia del giorno


Indice della sezione

youtube

Translate

Nuova "obbedienza" per don Giancarlo Zanutto, missionario sandonatese in Equador dal 1962 PDF Stampa E-mail Visite: 2978
Gruppo Missionario
Martedì 15 Febbraio 2011 12:30
carattereaumentadiminuisci
Prima Comunione nella selva con don Giancarlo ZanuttoCuenca, 29 Gennaio 2011.

Carissimi del Gruppo Missionario,

arrivato qui a Cuenca (nella nostra "Casa Central de Misiones") ho trovato i vostri auguri natalizi e la "busta bianca" (come soliamo chiamarla con P. Siro) con il materiale pastorale natalizio per la comunità parrocchiale del Duomo. Grazie di cuore. Gli auguri Ve li ritorno, fraterni e sinceri, per il nuovo anno 2011, a ognuno dei 20 firmatari che ho cercato di riconoscere a uno a uno, insieme alla mia preghiera per ogni Vostra intenzione. Sempre uniti e avanti, nel nome e nella testimonianza del nostro caro don Sergio martire (che abbiamo ricordato la prima settimana di gennaio, voi nella solenne Eucaristia dell'Epifania, ma anch' io con le Suore e i ragazzi/e della nuova Missione).

 

don giancarlo racconta la foto(...) grazie del materiale, sempre atteso e ben impiegato. Anche il dittico commemorativo del dott. Pietro Perin (mio padre me lo nominava spesso, con apprezzo e venerazione) mi è piaciuto, soprattuto per le riflessioni sulla pastorale sanitaria.E poi, il foglio delle attività mensili nella Parrocchia: è la prima volta che lo vedo. (...)

 

In quanto alla "nuova Missione" Vi comunico che da fine Ottobre scorso l'ispettore mi ha dato la nuova "obbedienza", approfittando del fatto che il nuovo Vescovo (con il gruppo dei suoi sacerdoti "diocesani") ha voluto impostare diversamente la pastorale vocazionale del Vicariato, distribuendo i seminaristi formandi nelle varie parrocchie missionarie, sotto la responsabilità dei rispettivi parroci che dovrebbero, tra I'altro, trasmettere loro una più profonda spiritualità sacerdotale "diocesana"... E il nostro Ispettore ne ha approfittato per rinforzare la pastorale missionaria indigena di alcune nostre missioni, come nel mio caso: operatore della pastorale shuar nella Missione di Bomboiza (la ultima Missione nel sud del Vicariato). Sono contento e sereno, sentendomi ancor più missionario, come nei primi tempi dei miei cinquant'anni di missione, quando scorazzavo per i villaggi della foresta!..., (v.foto).

Ora solo spero che le forze mi aiutino e la salute mi accompagni. Ed è proprio per questo che sono uscito a Cuenca in questi giorni, per un controllo medico all'artrosi del mio ginocchio sinistro che, da dopo Natale, mi tiene quasi immobilizzato. Gli esami medici, che ho finito proprio ieri, mi obbligano a un intervento chirurgico (una protesi), che mi son finalmente deciso a fare; abbiamo stabilito la data per mercoledì prossimo due di febbraio. Il medico mi assicura che, dopo I'intervento, tornerò a scorazzare, senza dolori, per i sentieri della foresta...: speriamo in bene! lo sono sicuro che la Venerabile Suor Maria Troncatti (una nostra eroica Suora missionaria, f.m.a., sulla strada degli altari), mi farà questa ennesima grazia.

In attesa di mandarvi mie buone nuove nella prossima, ringrazio la Vostra continua sollecitudine nei miei riguardi, e Vi saluto augurandovi ogni bene. Sempre Vostro, in Xto. Missionario del Padre,

 
 

Vite da raccontare

Storia e Persone - Vite da raccontare
Padre Giancarlo Zanutto
Venerdì 21 Febbraio 2003

P. Giancarlo Zanutto (classe 1938)
I suoi genitori (la mamma era una Cibin), originari di Fiorentina, si erano trasferiti in una casa dove la Via Marconi fa una curva, così Giancarlo Zanutto nacque a San Donà di Piave il 9 dicembre del 1938.

Le elementari le frequentò a Fiorentina, dove nel frattempo si era trasferita la famiglia, sotto l’insegnamento delle due maestre Marì Roma e Lea Padovan, che sicuramente non assicurarono solo formazione scolastica, visto che della stessa classe di p. Zanutto facevano parte tra gli altri: p. Sergio Sorgon (morto martire in Madagascar nel 1985), sr. Antonietta Tardivo, sr. Maria Rosa Pellizzaro e p. Gino Sorgon (missionari in Brasile).
Durante gli anni delle medie, Giancarlo Zanutto frequentò l’Oratorio Don Bosco. Tra le figure che più lo colpirono c’era il coadiutore salesiano sig. Antonio Domenico Dal Santo, con cui fondò a metà anni ’50 il gruppo degli Amici ...continua

Storia e Persone - Vite da raccontare
Don Severino De Pieri pioniere nella psicologia dell'educazione e nell'orientamento ai giovani
Lunedì 05 Ottobre 2015

Segnaliamo l'articolo di Lucio Carraro pubblicato nell'Eco di Mogliano, maggio 2015, con un intervista a don Severino De Pieri, fondatore del Centro di Orientamento Salesiano COSPES di Mogliano nell’ottobre del 1965.

DON SEVERINO DE PIERI PIONIERE NELLA PSICOLOGIA DELL’EDUCAZIONE E NELL’ORIENTAMENTO AI GIOVANI
di Lucio Carraro

Incontro don Severino De Pieri dopo un lungo “tallonamento”. Gli dico, prima di iniziare la nostra conversazione, che sono finalmente contento di questo momento e che per guadagnarmelo ho dovuto fare una “fatica del diavolo”. Lui mi accoglie con un sorriso bonario, lievemente ironico, con il quale, lo intuisco subito, sorvola la mia battuta d’esordio, abbastanza prevedibile, parecchio frustra. Ho faticato a convincerlo perché Don Severino si schernisce, non ama l’autocelebrazione, la rifugge conoscendo bene la trappola della lusinga. L’ho convinto solo quando gli ho fatto ...continua

Storia e Persone - Vite da raccontare
Mons. Fulgenzio Pasini, Vescovo francescano di Sanyuan
Mercoledì 15 Aprile 2015
Il 17 aprile ricorrono i 30 anni dalla morte di mons. Fulgenzio Pasini (1897-1985), Vescovo francescano di Sanyuan (Cina), originario di San Donà di Piave.
Questo Vescovo, che partecipò a tutte e 4 le sessioni del Concilio Vaticano II (1962-65), rimase sempre legato spiritualmente alla sua diocesi cinese, da cui fu espulso dal regime comunista nel 1953, ma anche alla sua città natale, San Donà di Piave, che ricordava nelle sue preghiere.
Morì nell'infermeria del convento francescano del Getsemani, a Gerusalemme. Dal 1991 è sepolto presso l'entrata della Basilica di Tutte le Nazioni (o dell'Agonia), in cui si trova la roccia su cui Gesù pregava il Padre e sudava sangue.
Nel nostro Duomo è presente una vetrata che rappresenta l'agonia di Gesù nel Getsemani ed un'altra la cui formella inferiore ritrae proprio mons. ...continua

Orari

Orario Messe
Feriale e sabato:
9; 18.30
Festivo:
7.30,  9.30,  11.30,  18.00

Prenotazione intenzioni messe:
in sagrestia,
prima e dopo le messe feriali e festive

Ufficio parrocchiale
dietro la canonica:
Aperto: lunedì e sabato, ore 9.30-11.30

Orario Catechismo
Casa Saretta:
ore 14.45-16.00
Lunedì: 1 e 2 media
Mercoledì: 2 e 3 elem.
Venerdì: 4 e 5 elem.
Sabato: classi tempo pieno

Attività ACR
Casa Saretta, sabato pomeriggio

Centro di ascolto Caritas
Casa Saretta, pianterreno
martedì 9.30-11.30
mercoledì 18.00-19.30
tel. 348.2962235

Centro Aiuto alla Vita
Casa Saretta, pianterreno
martedì e giovedì
ore  17.00 – 18.00
tel. 0421.52943

Emporio Solidale
per situazioni di povertà economica e disagio,
in Via Molina, 25 
martedì e giovedì 15.00-17.00
sabato 10.00 - 12.00
Contatti: 0421332697 - 042150767 339.2966898 - 333.2708600

Copyright © 2017 Parrocchia di S. Maria delle Grazie - Duomo di San Donà di Piave. Tutti i diritti riservati. Note legali.
Joomla è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Il sito parrocchiale si appoggia ai servizi gratuiti offerti da NETSONS:
NON HA IL CONTROLLO SULLA PUBBLICITA' INSERITA DA QUESTI NELLE PAGINE, NON NE E' RESPONSABILE, NON NE RICAVA UTILI E NEPPURE PROMUOVE O CONDIVIDE IL MESSAGGIO PUBBLICIZZATO.
Amministrazione