Home Associazioni Gruppo Missionario Notizie di suor Alma Chiara Sartor, missionaria in Guinea-Bissau

Download


Orario delle messe nel Duomo

Orario delle messe nelle chiese sandonatesi


Adorazione eucaristica in città

Liturgia del giorno


Indice della sezione

youtube

Translate

Notizie di suor Alma Chiara Sartor, missionaria in Guinea-Bissau PDF Stampa E-mail Visite: 2037
Gruppo Missionario
Venerdì 11 Novembre 2011 00:00
carattereaumentadiminuisci

Posizione della Guinea BissauDa alcuni mesi suor Alma Chiara Sartor, francescana di Cristo Re, dopo un periodo di cura e riposo in Italia è rientrata nella missione in Guinea-Bissau, dove ha già operato per diversi anni.

Riportiamo la lettera scritta dalla consorella sr. Melania da questa missione dell'Africa Occidentale.

Brá Bissau 15/9/11

Carissimi amici della Parrocchia di P. Sergio Sorgon, finalmente un po' di tempo!

Da tempo sr. A. Chiara è ritornata fra noi a Brá dove è stata per tanto tempo. Siamo molto contente che abbia ripreso salute, certo qua è molto caldo, lei è molto animata, speriamo che ce la faccia.

Sr. A. Chiara ci ha portato una grossa offerta del vostro gruppo missionario. Siamo qui per ringraziarvi di tutto cuore e scusarci del ritardo.

Sappiamo e pensiamo al valore di quel dono, frutto di lavori, freddo, caldo, sonno, intemperie, sacrificio. Dio vi benedica! Abbiamo aiutato e stiamo aiutando tanta gente.

Qui in casa abbiamo un ambulatorio di alta frequenza, un centro nutrizionale, una scuola materna per 120 bambini e uno studentato per giovani vocazionate.

Oltre a questo i casi di emergenza difficili sono di ogni giorno e bisogna dar risposta.

Speriamo che la salute ci sostenga, sentiamo che Dio ci guida con la sua grazia, e così con fede e speranza andiamo avanti per essere segni di Dio in mezzo a questo popolo amato da Dio.

Certe della Vostra preghiera, vi salutiamo, ringraziamo e salutiamo.

Suor Melania, sr. A. Chiara, sr. Judite, sr. Lidia

 
 

Vite da raccontare

Storia e Persone - Vite da raccontare
Sant'Antonio di Padova (1195, Lisbona-1231, Padova)
Giovedì 13 Giugno 2013
Si chiamava Fernando ed era nato a Lisbona (Portogallo) nel 1195, da nobile famiglia. Giovanissimo era entrato tra i canonici regolari di sant'Agostino di Coimbra ed acquisì una notevole cultura in campo biblico, teologico, filosofico e scientifico. Ordinato sacerdote, tutti ponevano in lui le più belle speranze.
Fernando rimase profondamente scosso assistendo ai funerali di cinque umili Frati Minori, inviati in Marocco da Francesco, che erano stati uccisi dai maomettani. Decise allora di prendere il loro posto. Entrato nell'Ordine Francescano, prese il nome di Antonio e partì missionario per le coste africane.
Una violenta bufera lo costrinse invece ad approdare in Sicilia da dove, dopo aver predicato alcuni mesi, decise di raggiungere Francesco ad Assisi.
Lì, partecipò silenziosamente al capitolo generale e si affidò al provinciale francescano dell'Emilia Romagna, che lo portò con ...continua
Storia e Persone - Vite da raccontare
Presentazione del libro "La nostra fede è la nostra vita - Memorie - Iuliu Hossu"
Lunedì 13 Marzo 2017

A cura della Comunità Greco Cattolica Rumena venerdì 17 marzo c.a. a  casa Saretta ore 20.30 presentazione del libro "La nostra fede è la nostra vita - Memorie - Iuliu Hossu", presenta il vescovo mons. Florentin Crihalmeanu

fonte: Santi e beati

Durante la sua Visita Apostolica in Romania, papa Giovanni Paolo II non esitò a rammentare ai cattolici di tale nazione la necessità di ricordare i martiri del XX secolo, che si sarebbero sicuramente poi rivelati “seme di nuovi cristiani”. Sabato 8 maggio 1999, nell’omelia della Divina Liturgia in rito greco-cattolico celebrata presso la cattedrale di San Giuseppe in Bucarest, il pontefice ricordava: “Vengo ora dal cimitero cattolico di questa città: sulle tombe dei pochi martiri noti e dei molti, le cui spoglie mortali non hanno neppure l'onore di una cristiana sepoltura, ho pregato per tutti voi, ed ho invocato i vostri ...continua

Storia e Persone - Vite da raccontare
Don Ernesto Montagner, un sorriso tra i ricordi
Venerdì 14 Settembre 2012

La testimonianza di Daniela nella Passarella del dopoguerra tra le meraviglie dell'infanzia, la scuola, il catechismo di don Ernesto Montagner: quando la fede si trasmette anche con una tazza di latte e cacao, suscitando un sorriso tra i ricordi anche duri dell'emigrazione veneta in Lombardia

di Daniela Freguia

In mezzo a tanta campagna, San Donà di Piave era il centro, il punto di riferimento più importante nella zona. Fin da quando abitavamo in località Coda di Gatto - entroterra di Eraclea - mia madre vi si recava ogni tanto in bicicletta, con qualche capo di pollame legato al manubrio, o a piedi, con una covata di pulcini, papere o anatroccoli da vendere al mercato.

Personalmente credo di avervi messo piede tre volte, con enormi aspettative. La prima con mamma che ...continua

Orari

Orario Messe
Feriale e sabato:
9; 18.30
Festivo:
7.30,  9.30,  11.30,  18.00

Prenotazione intenzioni messe:
in sagrestia,
prima e dopo le messe feriali e festive

Ufficio parrocchiale
dietro la canonica:
Aperto: lunedì e sabato, ore 9.30-11.30

Orario Catechismo
Casa Saretta:
ore 14.45-16.00
Lunedì: 1 e 2 media
Mercoledì: 2 e 3 elem.
Venerdì: 4 e 5 elem.
Sabato: classi tempo pieno

Attività ACR
Casa Saretta, sabato pomeriggio

Centro di ascolto Caritas
Casa Saretta, pianterreno
martedì 9.30-11.30
mercoledì 18.00-19.30
tel. 348.2962235

Centro Aiuto alla Vita
Casa Saretta, pianterreno
martedì e giovedì
ore  17.00 – 18.00
tel. 0421.52943

Emporio Solidale
per situazioni di povertà economica e disagio,
in Via Molina, 25 
martedì e giovedì 15.00-17.00
sabato 10.00 - 12.00
Contatti: 0421332697 - 042150767 339.2966898 - 333.2708600

Copyright © 2017 Parrocchia di S. Maria delle Grazie - Duomo di San Donà di Piave. Tutti i diritti riservati. Note legali.
Joomla è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Il sito parrocchiale si appoggia ai servizi gratuiti offerti da NETSONS:
NON HA IL CONTROLLO SULLA PUBBLICITA' INSERITA DA QUESTI NELLE PAGINE, NON NE E' RESPONSABILE, NON NE RICAVA UTILI E NEPPURE PROMUOVE O CONDIVIDE IL MESSAGGIO PUBBLICIZZATO.
Amministrazione