Home Associazioni Gruppo Missionario Dal Mato Grosso-Brasile, notizie da suor Antonia Tardivo, missionaria.

Download


Orario delle messe nel Duomo

Orario delle messe nelle chiese sandonatesi


Adorazione eucaristica in città

Liturgia del giorno


Indice della sezione

youtube

Translate

Dal Mato Grosso-Brasile, notizie da suor Antonia Tardivo, missionaria. PDF Stampa E-mail Visite: 1601
Gruppo Missionario
Domenica 22 Gennaio 2012 17:26
carattereaumentadiminuisci

Cuiabà, 06 novembre 2011

Carissimi, Cesarina e tutti del Gruppo missionario P. Sergio Sorgon,

vi penso tutti belli e buoni, allegri, come vi ho visti nel 2007! Complimenti, per il vostro impegno sempre giovane. Alle fiere, eh... l'ho saputo ... eravate là (ndr: banchetto per raccogliere fondi per le missioni). Bravi. Questo tipo di impegno vi mantiene giovani di spirito!

Quanto a me, a presto, ne avrò 75... Tempo fa, distratta, pensavo di averne solo 20. Sono saluta, cioè, salita su una scala portatile e, quando me ne sono accorta, i miei "20" sono rimasti molto addietro e io, là in basso e con una gamba rotta... Per fortuna, niente di grave. Ora sono più a Cuiabà, nella nostra Casa per suore anziane e/o ammalate. Una regina in sedia a rotelle... Ma, come non sono mai stata regina, non vedo l'ora di ritornare alla mia Comunità di Alto Araguaia, da qui a un mese, più o meno.

Voi lavorate per i missionari, perciò, anche voi MISSIONARI. Come? Dando del vostro tempo, della vostra comodità, delle vostre rinunce e senza la soddisfazione di vedere con i propri occhi dove tutto questo va a finire. Un vero progetto, di amore e di fede... E questo non è essere MISSIONARI? Bravi! "quel che importa è che, in qualche posto, resti un segno del nostro Amore". E voi, nella vostra umiltà e semplicità siete stati e siete segni dell'Amore di Dio!

Con la crisi economica, ora mondiale, siete proprio artisti per riuscire a tirar su dei soldi per fini umanitari. Umiltà nel chiedere e trasparenza nel gestire. Questo voi lo fate! E questo dà credibilità al vostro lavoro.

E i 700 euro che mi avete mandato, sapete dove sono andati a finire? In quattro parti: la mia comunità che mi mantiene alcune medicine care, di cui, ora, tra cuore e gamba ne ho bisogno; la mia ispettoria che, tra l'altro mantiene la casa di cura di cui vi ho parlato e una famiglia particolarmente bisognosa. Un po' ciascuno e tutti contenti, GRAZIE A VOI! Vedete come siete davvero missionari?

Vi dirò qualcosa su "quella" famiglia. Una coppia di giovani sposi, volevano, come è naturale, un figlio, e questo non veniva, da qualche anno. Come persone di fede, l'anno scorso, oltre al trattamento medico, nel mese di maggio, i due entravano in chiesa, lei di bianco e con fori e lui, vestito da angelo, con ali e tutto. E hanno tenuto fermo tutto il mese, tutti i giorni! Bene, la speranza è diventata realtà: solo che, invece di uno sono apparsi 4 figli. Solo che, la donna, un po' mingherlina, non riusciva a portare avanti quella gravidanza... I medici hanno consigliato di alleviarla togliendogli un figlio. E l'hanno fatto... Così alle sofferenze fisiche, si è aggiunta la sofferenza morale per quella che si sentiva mamma dei quattro.... Bene, sono nati i tre, "di 7 mesi..." Solo che adesso, i tre rivelano qualcosa di strano, "conseguenza delle medicine" dicono tanti. E quei giovani genitori? Oh, care persone di fede! Cercano di essere un po' di AMOR DI DIO presso quelle creature. Ci sono persone che aiutano e anche noi, la nostra Comunità Ispettoriale, ci facciamo spesso presenti. Un dovere cristiano di coscienza! E voi? Sì, anche voi vi siete tornati presenti come vi ho detto. Siete contenti? È così che, poco a poco, costruiremo coscienze e reti di solidarietà! Il mondo ha bisogno di un cambiamento radicale, ma non saranno certo le armi che lo faranno e sì lo spirito e i gesti di fraternità, come il Signore ci ha insegnato.

Bene, dopo tutta questa chiacchierata, ancora una volta, vi ringrazio. Cercate di coinvolgere altri nel vostro benedetto lavoro....

Ringraziate anche per me, tutte le persone che, in qualche modo, aiutano a sostenere il Gruppo.

A voi, ai vostri cari e a tutti, auguro tante, tante benedizioni e BUONE FESTE, Natale e Anno Nuovo, ormai tanto vicini.

Con affetto e riconoscenza: Sr. Antonia (Antonietta) Tardivo.

Mr. Antonia Tardivo
Istituto Maria Auxiliadora
Alto Araguaia
Mato Grosso - Brasile

N. B. nella mappa del Brasile: a destra di Cuiabà, al confine con lo stato di Goiàs.

 

 
 

Vite da raccontare

Storia e Persone - Vite da raccontare
Piergiorgio Frassati, un beato esempio per i nostri tempi
Mercoledì 04 Luglio 2012


Piergiorgio Frassati nacque a Torino nel 1901 da ricca famiglia borghese, di stampo liberale. Il padre, fondatore del quotidiano La Stampa, fu il più giovane senatore del Regno d'Italia ed ambasciatore a Berlino.
Nonostante il clima famigliare rigido e freddo, il giovane Piergiorgio scoprì la maternità della Chiesa, frequentando varie associazioni cattoliche, tra cui le Conferenze di San Vincenzo.
S'iscrisse alla facoltà d'ingegneria mineraria, perché aveva avuto modo di costatare dal vivo i particolari disagi degli operai del settore e voleva quindi prepararsi "per aiutare la sua gente".
Negli anni di ...
continua
Storia e Persone - Vite da raccontare
Alla Festa di San Pietro di 50 anni fa...
Sabato 29 Giugno 2013
... Si tenne a San Donà la prima Messa solenne di p. Attilio di San Giuseppe, al secolo P. Sergio Sorgon, ordinato sacerdote nella Basilica di San Marco dal Patriarca Urbani il 30 marzo. In quel sabato 29 giugno 1963, festa di San Pietro, il novello sacerdote carmelitano scalzo, originario di Fiorentina, concelebrò nel Duomo assieme a mons. Angelo Dal Bo, assistito dai confratelli Alberto Tonetto, Marcello Sorgon e dall'altro cugino Gino Sorgon.
Predicò p. Emilio, superiore carmelitano: le sue parole, a distanza di anni e dopo la morte del missionario carmelitano, risuonano quasi di profezia... (clicca per ascoltare)

L'indomani, domenica 30 giugno, il card. G.B. Montini veniva incoronato Papa in Piazza San Pietro. Nello stesso giorno p. Sergio celebrò la sua prima Messa nella chiesa di Fiorentina, sua comunità ...continua
Storia e Persone - Vite da raccontare
San Francesco d'Assisi
Venerdì 04 Ottobre 2013
Nella Festa di San Francesco, Papa Bergoglio visita per la prima volta Assisi.
Francesco nacque ad Assisi nel 1181. Suo padre era il commerciante di tessuti Pietro Bernardone. Da ragazzo, allegro e malinconico, si abbandonava volentieri a sogni cavallereschi. Partecipò anche alla guerra tra Assisi e Perugia, che gli costò un anno di prigionia pieno di ripensamenti.
La luce gli venne da un ardente incontro con Cristo. Dapprima Francesco lo "riconobbe" quando riuscì a superare l'orrore che provava per i lebbrosi, al punto da abbracciarne e baciarne uno per amore Suo. In seguito, ne udì la voce mentre pregava nella chiesetta diroccata di San Damiano: "Francesco, ricostruisci la mia casa".
Si mise così a ricostruire quella chiesetta semidistrutta, vendendo anche della merce presa alla bottega del padre. Quando costui pretese la restituzione delle sue ...continua

Orari

Orario Messe
Feriale e sabato:
9; 18.30
Festivo:
7.30,  9.30,  11.30,  18.00

Prenotazione intenzioni messe:
in sagrestia,
prima e dopo le messe feriali e festive

Ufficio parrocchiale
dietro la canonica:
Aperto: lunedì e sabato, ore 9.30-11.30

Orario Catechismo
Casa Saretta:
ore 14.45-16.00
Lunedì: 1 e 2 media
Mercoledì: 2 e 3 elem.
Venerdì: 4 e 5 elem.
Sabato: classi tempo pieno

Attività ACR
Casa Saretta, sabato pomeriggio

Centro di ascolto Caritas
Casa Saretta, pianterreno
martedì 9.30-11.30
mercoledì 18.00-19.30
tel. 348.2962235

Centro Aiuto alla Vita
Casa Saretta, pianterreno
martedì e giovedì
ore  17.00 – 18.00
tel. 0421.52943

Emporio Solidale
per situazioni di povertà economica e disagio,
in Via Molina, 25 
martedì e giovedì 15.00-17.00
sabato 10.00 - 12.00
Contatti: 0421332697 - 042150767 339.2966898 - 333.2708600

Copyright © 2017 Parrocchia di S. Maria delle Grazie - Duomo di San Donà di Piave. Tutti i diritti riservati. Note legali.
Joomla è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Il sito parrocchiale si appoggia ai servizi gratuiti offerti da NETSONS:
NON HA IL CONTROLLO SULLA PUBBLICITA' INSERITA DA QUESTI NELLE PAGINE, NON NE E' RESPONSABILE, NON NE RICAVA UTILI E NEPPURE PROMUOVE O CONDIVIDE IL MESSAGGIO PUBBLICIZZATO.
Amministrazione