Home Associazioni Gruppo Missionario I nostri missionari ci scrivono

Download


Orario delle messe nel Duomo

Orario delle messe nelle chiese sandonatesi


Adorazione eucaristica in città

Liturgia del giorno


Indice della sezione

youtube

Translate

I nostri missionari ci scrivono PDF Stampa E-mail Visite: 1850
Gruppo Missionario
Martedì 02 Settembre 2008 09:43
carattereaumentadiminuisci
Riportiamo qualche breve stralcio di scritti che i missionari sandonatesi hanno spedito negli ultimi mesi: sono un’occasione per sentirli più vicini e quindi ricordarsi di loro…

Don Ugo Montagner (Loreto – BRASILE)
La mia missione consiste nell’assistenza religiosa e umana a più di diecimila persone, di cui metà sparse in molti villaggi nella boscaglia.Noi missionari facciamo quello che possiamo e possiamo fare sempre qualcosa dibene in questi luoghi se qualcuno ci aiuta (…)
Chi soffre è sempre il povero che non ha i mezzi necessari per difendersi o per agire, perché lontano dalle cose più necessarie come l’energia, l’acqua, telefono e tutto a piedi o a cavallo di un asinello o mulo. Aiuto circa 150 famiglie attraverso le adozioni a distanza, aiuto che mi viene da molte famiglie, specialmente dalla mia città natale, San Donà di Piave e dalla mia diocesi italiana, Siena.

Fr. Paolo Rizzetto (Kampala - UGANDA)
Carissimi, queste poche righe vogliono essere solo un segno della vicinanza e dell’affetto che ci lega. Un modo per condividere anche con chi è lontano le impressioni ed i sentimenti di fronte a questa esperienza di “vita condivisa” con la nostra gente Karimojong…
Visitando qualche bambino o qualche adulto mi trovo spesso a giudicare chiedendomi perché uno non dovrebbe avere più cura di se stesso e della sua persona, curando di più quell’igiene personale che eviterebbe facilmente molte delle malattie che vediamo. Poi mi guardo un po’ intorno, guardo il paesaggio secco ed immagino che molti devono fare un lungo tragitto per raggiungere il pozzo più vicino, ore sotto il sole, ed altre ore ad aspettare che la fila si diradi.
Dimentico spesso che sotto quella polvere che ricopre i volti c’è la fiamma della presenza di Dio.
Quest’anno è un anno speciale per il Karamoja. Ricorre il 75° anniversario della prima evangelizzazione della regione. Lo “slogan” lanciato per questo tempo è: “Ekapolon, akyatar akilip kosi!” (Signore, aumenta la nostra fede!). E’ davvero una sfida attuale perché, a distanza di 75 anni di presenza della Chiesa, ad un'occhiata superficiale, sembra che poco o niente sia cambiato.
Invece i segni ci sono. Sono i segni delle cose piccole: le ragazze che dopo la cresima rifiutano di diventare seconde (o terze o quarte…) mogli; ragazzi che cercano a tutti i costi di finire la scuola per non tornare a far pascolare il bestiame ed andare a razziare; madri che finalmente accettano di venire a partorire in ospedale, in maggior sicurezza…

Don Francesco Cibin (Recife - BRASILE)

… Ormai sono passati parecchi anni da quando il Signore mi ha chiamato a lavorare per i poveri nel Nordest del Brasile e insieme alle fatiche e sacrifici, ho sperimentato pure grandi soddisfazioni nel constatare che ho cooperato a far rivivere tante persone innocenti lasciate a margine della società. E ciò è stato possibile perché abbiamo trovato la solidarietà di tante persone generose…

Suor Alma Chiara Sartor

(Bissau - GUINEA BISSAU)
… Qui viviamo il tempo della siccità, crisi di acqua per la nostra gente. Già quasi tutte le fonti sono secche.
L’acqua è fondamentale per tutti: dobbiamo misurarla e, poi, speriamo un giorno, poterla godere. Grazie di tutto, di quello che fate per i
bisognosi.

Don Sergio Teker (Achao - CILE)

… Qui in casa siamo 25 (…) Stiamo vivendo una grave emergenza: è entrato in eruzione un vulcano a 80 km da noi. La colonna di pietre, cenere e fuoco è alta 20 km e sembra un enorme fungo atomico sopra il nostro paese
(…) Ci raccomandiamo alle vostre preghiere affinché tutto si calmi e non succeda il gran terremoto annunciato dagli scienziati. Grazie al Gruppo Caritas e a tutti i parrocchiani per il vostro generoso e costante aiuto, per noi veramente vitale. Molta gente bussa alla nostra porta chiedendo cibo. A tutti diamo un pacco con pasta, zucchero caffè e riso. E questo ce lo permettete voi, con il vostro sostegno. Dio vi premi e vi protegga. Vi ricordiamo con riconoscenza nelle nostre preghiere serali. Ed io in particolare vi ricordo assieme alle vostre
famiglie nella mia Santa Messa giornaliera.

Don Vincenzo Tonetto
(Piracicaba - BRASILE)
…Penso che noi missionari di S. Donà stiamo camminando verso gli ottanta, io li ho già compiuti in questi giorni (agosto 2008). E’ ora di alzare le vele, ma chi ci sostituirà?
… Un missionario non ci sono soldi che lo paghi. La maggior parte del mondo non vive ancora la presenza del Cristo. Quindi preghiamo, facciamo penitenza, diamo un poco della nostra vita affinché il regno di Cristo invada il mondo… Lavoriamo tutti per la salvezza dell’umanità.
 
 

Vite da raccontare

Storia e Persone - Vite da raccontare
Presentazione del libro "La nostra fede è la nostra vita - Memorie - Iuliu Hossu"
Lunedì 13 Marzo 2017

A cura della Comunità Greco Cattolica Rumena venerdì 17 marzo c.a. a  casa Saretta ore 20.30 presentazione del libro "La nostra fede è la nostra vita - Memorie - Iuliu Hossu", presenta il vescovo mons. Florentin Crihalmeanu

fonte: Santi e beati

Durante la sua Visita Apostolica in Romania, papa Giovanni Paolo II non esitò a rammentare ai cattolici di tale nazione la necessità di ricordare i martiri del XX secolo, che si sarebbero sicuramente poi rivelati “seme di nuovi cristiani”. Sabato 8 maggio 1999, nell’omelia della Divina Liturgia in rito greco-cattolico celebrata presso la cattedrale di San Giuseppe in Bucarest, il pontefice ricordava: “Vengo ora dal cimitero cattolico di questa città: sulle tombe dei pochi martiri noti e dei molti, le cui spoglie mortali non hanno neppure l'onore di una cristiana sepoltura, ho pregato per tutti voi, ed ho invocato i vostri ...continua

Storia e Persone - Vite da raccontare
Amatrice e San Donà
Giovedì 25 Agosto 2016

Il terremoto che ha colpito così duramente Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto ha riproposto all'attenzione dei sandonatesi un fatto importante, che lega la nostra città ad Amatrice: per anni don Bruno Piovesan, nato a San Donà, è stato parroco ad Amatrice, nella parrocchia di S. Sebastiano (frazione Scai).

Don Bruno è morto il 13 ottobre 2013, all'eta di 81 anni, dopo lunga malattia. Era una figura conosciuta da tutti nell'amatriciano e aveva ha retto la parrocchia di Scai fin dal 1958. Chi lo conosceva era "colpito dal suo attivismo, la sua voglia di fare, di costruire, di andare avanti" (vedi la pagina di Amatricenews da cui è tratta la notizia e la foto). Una voglia di costruire, di andare avanti che auguriamo a chi è stato colpito dal terremoto e a noi stessi sandonatesi, pronti ad una concreta solidarietà ...continua

Storia e Persone - Vite da raccontare
Padre Giancarlo Zanutto
Venerdì 21 Febbraio 2003

P. Giancarlo Zanutto (classe 1938)
I suoi genitori (la mamma era una Cibin), originari di Fiorentina, si erano trasferiti in una casa dove la Via Marconi fa una curva, così Giancarlo Zanutto nacque a San Donà di Piave il 9 dicembre del 1938.

Le elementari le frequentò a Fiorentina, dove nel frattempo si era trasferita la famiglia, sotto l’insegnamento delle due maestre Marì Roma e Lea Padovan, che sicuramente non assicurarono solo formazione scolastica, visto che della stessa classe di p. Zanutto facevano parte tra gli altri: p. Sergio Sorgon (morto martire in Madagascar nel 1985), sr. Antonietta Tardivo, sr. Maria Rosa Pellizzaro e p. Gino Sorgon (missionari in Brasile).
Durante gli anni delle medie, Giancarlo Zanutto frequentò l’Oratorio Don Bosco. Tra le figure che più lo colpirono c’era il coadiutore salesiano sig. Antonio Domenico Dal Santo, con cui fondò a metà anni ’50 il gruppo degli Amici ...continua

Orari

Orario Messe
Feriale e sabato:
9; 18.30
Festivo:
7.30,  9.30,  11.30,  18.00

Prenotazione intenzioni messe:
in sagrestia,
prima e dopo le messe feriali e festive

Ufficio parrocchiale
dietro la canonica:
Aperto: lunedì e sabato, ore 9.30-11.30

Orario Catechismo
Casa Saretta:
ore 14.45-16.00
Lunedì: 1 e 2 media
Mercoledì: 2 e 3 elem.
Venerdì: 4 e 5 elem.
Sabato: classi tempo pieno

Attività ACR
Casa Saretta, sabato pomeriggio

Centro di ascolto Caritas
Casa Saretta, pianterreno
martedì 9.30-11.30
mercoledì 18.00-19.30
tel. 348.2962235

Centro Aiuto alla Vita
Casa Saretta, pianterreno
martedì e giovedì
ore  17.00 – 18.00
tel. 0421.52943

Emporio Solidale
per situazioni di povertà economica e disagio,
in Via Molina, 25 
martedì e giovedì 15.00-17.00
sabato 10.00 - 12.00
Contatti: 0421332697 - 042150767 339.2966898 - 333.2708600

Copyright © 2017 Parrocchia di S. Maria delle Grazie - Duomo di San Donà di Piave. Tutti i diritti riservati. Note legali.
Joomla è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Il sito parrocchiale si appoggia ai servizi gratuiti offerti da NETSONS:
NON HA IL CONTROLLO SULLA PUBBLICITA' INSERITA DA QUESTI NELLE PAGINE, NON NE E' RESPONSABILE, NON NE RICAVA UTILI E NEPPURE PROMUOVE O CONDIVIDE IL MESSAGGIO PUBBLICIZZATO.
Amministrazione