La grande convocazione. Lettera ai genitori dei bambini “piccolissimi” (0-6 anni)

CATECHESI BATTESIMALE                                       (scarica la storia: La Grande Convocazione)

Lettera ai genitori dei bambini “piccolissimi” (0-6 anni).

La Grande ConvocazioneC’è un appuntamento bello che ho condiviso con le famiglie dei bambini dei battesimi della parrocchia di San Pio X, qui a San Donà, ed è quello della “Grande Convocazione”. Oggi ne rileggo la storia e l’attualità con le famiglie del duomo che abbiamo incontrato con i catechisti battesimali.

E’ una storia che viene da lontano, da quei racconti che i nonni narravano alla sera ai più piccoli aggiungendo, di anno in anno, qualcosa di nuovo. Semplicemente perchè c’erano i nuovi nati e battezzati e, dalle diverse zone della città, la schiera degli angeli custodi convocati dall’arcangelo Michele, si faceva sempre più numerosa e vivace.

Era la notte della Grande Convocazione: gli angeli partivano dalle camerette dei piccolissimi e ritornavano al loro posto prima dell’alba. La vita riprendeva ma in tutti c’era una “ricarica” in più.

Penso ci faccia bene, come sposi e genitori, rileggere questa storia, sentirci partecipi e invitati a questo appuntamento. Il ritrovarsi attorno al campanile del duomo degli angeli dei nostri bambini è un invito anche per noi come famiglie a coltivare relazioni e più confidenza. E’ un po’ quella “parentela battesimale” che il sacramento ci dona e ravviva.

Il 29 settembre, rileggendo questa storia, ci sentiamo in buona compagnia con gli arcangeli Michele, Gabriele e Raffaele e, a pochi giorni, il 2 ottobre, con tutti gli angeli custodi. Da alcuni anni questa festa è un’occasione significativa per dire grazie ai nostri nonni, aiutanti concretissimi degli “invisibili” angeli custodi.

Il nostro grazie si fa corale: cosa sarebbero le nostre famiglie, le scuole, il venire a catechismo o all’asilo senza i nonni? Impegnati in modo ordinario e straordinario.

A proposito degli autorevoli arcangeli, se qualcuno volesse incontrarli “da vicino”, ci sono le loro statue nella chiesa di san Pio X. Un trittico meraviglioso scolpito dal signor Perissinotto Giovanni. Una visita è sempre gradita ai tre e arricchente per noi.

Da alcuni giorni nella canonica del duomo è arrivato don Paolo, il nuovo parroco. Affacciandosi ogni giorno alla fmestra della sua camera chi incontra per primo? L’arcangelo Michele, il custode della nostra città. Siamo certi che ci sarà fin d’ora una buona intesa tra i due a servizio di tutti.

Con amicizia

Franco Filiputti

San Donà di Piave, 23 settembre 2013

Scarica la storia: La grande Convocazione