La Lectio Divina ogni mercoledì in Oratorio

Perché la Lectio Divina?

“Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!” (Lc 11, 28).
Così rispose Gesù Cristo a una donna che, meravigliata dei suoi miracoli e del suo insegnamento, fatto con autorità (cfr. Lc 4, 32), intendeva elogiare sua madre, la quale doveva essere orgogliosa del suo figlio. Il Signore, invece, dichiarò beati coloro che ascoltano la Parola di Dio e la osservano. Ascoltare la Parola di Dio significa capire quello che viene proclamato, meditare su tale annuncio affinché diventi parte della vita concreta. Per evitare ogni possibile equivoco, in un’altra situazione, il Signore Gesù ha precisato: “Mia madre e miei fratelli sono coloro che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica” (Lc 8, 21).
Per diventare membri della famiglia di Gesù Cristo, della sua Chiesa, occorre dunque ascoltare la Parola di Dio e metterla in pratica. Ora la Parola di Dio è Gesù stesso, il Verbo eterno fatto carne (cfr. Gv 1,14), colui che ha parole di vita eterna (cfr. Gv 6, 68).
Per capire il mistero di Gesù Cristo occorre conoscere le Scritture, quelle dell’Antico Testamento, che preparano la sua venuta, e quelle del Nuovo Testamento, soprattutto i quattro Vangeli, che narrano la sua vita, descrivono il mistero pasquale, tramite il quale il Signore Gesù ha salvato il mondo, e raccontano gli inizi della Chiesa da Lui fondata.

Così S.E. Mons. Nikola Eterovic, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi, ha illustrato ai giornalisti accreditati senso e svolgimento della XIIa Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, tenuta in Vaticano dal 5 al 26 ottobre 2008 sul tema: “La Parola di Dio nella vita e nella missione della Chiesa”.
Vogliamo, come Oratorio e come Parrocchia, dare un segno forte del senso del nostro operare con i giovani e con le famiglie. Un giorno alla settimana fermiamo le tante attività e i tanti incontri… mettiamo al centro la “Parola” perchè possa dare unità al nostro agire. L’esperienza è aperta a tutti coloro che vogliono prendere sul serio la Parola preparandosi alla Liturgia della Domenica.
Inoltre, nell’anno dedicato a San Paolo, due mercoledì saranno dedicati a conoscere meglio la figura di questo grande personaggio della fede. Durante questo nostro cammino saremo aiutati da Don Giorgio Scatto e dalla Comunità del Marango.

(dal depliant dell’iniziativa)

Vi aspettiamo
il Consiglio dell’Oratorio
e il Consiglio Pastorale Parrocchiale

 

 

Programma

22 OTTOBRE – Mt 22,34-40 (XXX domenica T.O.)
Amerai il Signore tuo Dio, e il tuo prossimo come te stesso.
29 OTTOBRE – Gv 6,37-40 (Commem. Tutti i defunti)
Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; e io lo risusciterò nellʼultimo giorno.
5 NOVEMBRE – Gv 2, 13-22 (Dedicazi. della Basilica Lateranense)
Parlava del tempio del suo corpo
12 NOVEMBRE – Mt 25,14-30 (XXXIII Domenica T.O.)
Sei stato fedele nel poco, prendi parte alla gioia del tuo padrone.
19 NOVEMBRE – Mt 25,31-46 (Nostro S. G. Cristo re dell’universo)
Siederà sul trono della sua gloria e separerà gli uni dagli altri.
26 NOVEMBRE – Mc 13,33-37 (I Domenica di Avvento)
Vegliate: non sapete quando il padrone di casa ritornerà
3 DICEMBRE – Mc 1,1-8 (II Domenica di Avvento)
Raddrizzate le vie del Signore.
10 DICEMBRE – Gv 1,6-8.19-28 (III Domenica di Avvento)
In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete.
17 DICEMBRE – Lc 1,26-38 (IV Domenica di Avvento)
Ecco concepirai un figlio e lo darai alla luce.

NEL 2009 CI TROVEREMO:
Gennaio: 14 – 21
Febbraio: 4 – 11 – 18 – 25
Marzo: 4 – 11 – 18 – 25
Aprile: 1 – 15 – 22 – 29
Maggio: 13 – 20