La S. Vincenzo: non solo aiuti materiali

Anniversario San Vincenzo de' PaoliForse non tutti sanno che nello statuto della San Vincenzo de’ Paoli è riportata la seguente frase : “nessuna opera di carità è estranea alla San Vincenzo”.
Desideriamo far conoscere alcuni degli interventi  effettuati, negli ultimi tempi, dalla San Vincenzo e dai suoi gruppi di volontariato V.A.DO. e A.V.O.  (Volontari Assistenza Domiciliare, e Volontari Ospedalieri).

Accanto all’assistenza alle famiglie nei loro bisogni materiali, alcune famiglie Vincenziane hanno ospitato e stanno ospitando nelle loro abitazioni ragazzi e ragazze extracomunitarie, seguendoli  amorevolmente nel loro inserimento nella nostra società, fino a trovar loro un posto di lavoro stabile e renderli indipendenti. Si è arrivati più volte ad interessare le autorità nazionali per risolvere  i loro problemi, sempre con esiti positivi (il Minstro degli Esteri on Frattini si è complimentato per l’opera di assistenza di alcune famiglie).

Ci sono dei  Vincenziani che si sono fatti carico dei problemi di  una giovane ragazza disabile, abbandonata a se stessa, priva di lavoro e di un sostegno economico che le consenta di vivere.  Essa viene seguita in modo da poter ottenere dalla società l’aiuto necessario  che le compete.
C’è una  Consorella Vincenziana che ha ospitato, gratuitamente nella propria abitazione, un extracomunitario che viveva in macchina e lo ha aiutato a trovare un lavoro e a rendersi indipendente.
Decine di persone ammalate di tumore ogni giorno vengono portate gratuitamente con il pulmino dei V.A.DO  a sottoporsi a terapie oncologiche presso gli ospedali di Aviano e Treviso.
E cosa dire delle ore trascorse dai Volontari nella Casa di Riposo Monumento ai Caduti, per momenti di svago con gli anziani  ospiti, e i trasporti per brevi gite fuori porta sempre a favore degli ospiti.
Molte persone anziane e sole vengono visitate  nelle loro case venendo incontro alle loro necessità più importanti.
Sono 15 le famiglie periodicamente visitate  a domicilio dai volontari. E poi le adozioni a distanza, gli aiuti al terzo mondo nelle calamità naturali.
20 Volontari Ospedalieri, trascorrono molte ore  ogni giorno, accanto agli ammalati nell’ospedale dando loro amicizia, conforto, compagnia.

La nostra forza ci viene dalla fede Cristiana e dalla consapevolezza di essere liberi da ogni compromesso e limpidi nei comportamenti, viviamo  di carità, facciamo la carità  e, nella nostra imperfezione, speriamo nel Signore.

Mario Loiola coordinatore della san Vincenzo Dè Paoli