Le elezioni del 6-7 giugno 2009

L’area politica più condivisa dai sandonatesi nelle europee è stata quella del centro-destra: Lega 22%, PdL 33% (insieme oltre il 50%), PD 22%.
Anche in provincia è avvenuto il cambio di guardia con il ballottaggio. In una democrazia matura, l’avvicendamento delle maggioranze non dovrebbe rappresentare un trauma, ma piuttosto una opportunità. L’importante è che il bene comune rimanga al centro dei programmi e venga realizzato in fedeltà ai valori costituzionali condivisi. A questo fine mandiamo auguri ai nuovi responsabili delle istituzioni amministrative e politiche: lontani dai tornaconti personali e dagli interessi di parte, rendano il servizio per il quale sono stati eletti, soprattutto a favore dei deboli e degli ultimi.