L’esperienza della Lectio divina

La lectio divina è stata sospesa a fine aprile, per dare la possibilità, durante il mese di maggio di recitare la tradizionale preghiera del Rosario, “ma riprenderà a settembre” – ci assicura il parroco don Gino Perin.
L’iniziativa, partita in Avvento nella chiesa dell’Oratorio don Bosco della città, è stata subito ben accolta.
“Nei primi incontri – ci racconta don Alberto Maschio, direttore dell’oratorio salesiano – c’erano sempre più di un centinaio di persone. Probabilmente la novità della proposta e il tempo forte dell’Avvento hanno aiutato molto e favorito una grande adesione. Successivamente le presenze si sono stabilizzante attorno a una cinquantina di persone”.
“E’ stata un’esperienza molto positiva – continua don Alberto – anche a detta dei partecipanti; si è colta la necessità di un momento semplice, di fatto ogni incontro dura circa un’oretta, per prendersi del tempo per meditare il Vangelo della domenica e pregare con calma. E’ sicuramente uno strumento da riproporre anche durante il prossimo anno pastorale“.

Renzo Rossetto