Ministri straordinari della Comunione

Domenica 10 novembre c’è il rinnovo del mandato per tutti gli oltre 1.500 ministri della diocesi, nel contesto del Convegno annuale, che si svolgerà dalle ore 15.30 presso il Tempio di S. Nicolò a Treviso.
Quest’anno si conclude il triennio di validità del mandato, conferito a religiose e laici, per la distribuzione della S. Comunione in chiesa, agli ammalati e agli anziani. Questa scadenza riguarda anche coloro che hanno iniziato a svolgere il ministero temporaneo da solo uno o due anni.
Domenica il nostro vescovo Gianfranco Agostino, conferirà il mandato di ministro straordinario della S. Comunione a tutti coloro che sono stati richiesti dai loro sacerdoti.
“Attualmente, tanto per avere un’idea di quante persone di buona volontà siano coinvolte in questo prezioso servizio, sono stati già segnalati dai parroci circa 1300 fedeli, a cui rinnovare il mandato, e 220 che lo riceveranno per la prima volta” sottolinea don Mauro Fedato, direttore dell’Ufficio Liturgico diocesano.
Si ricorda che per lo svolgimento del ministero straordinario della distribuzione della Comunione è necessario ricevere il mandato specifico dell’Ordinario (il vescovo o un suo delegato), e che il mandato non è il “tesserino”.
Per questa ragione sarà indetta una seconda convocazione, appositamente per coloro che fossero impossibilitati di partecipare alla prima: la data sarà comunicata agli interessati in seguito. I nuovi ministri che non saranno presenti all’incontro non potranno esercitare tale ministero, fino a quando non lo riceveranno nella seconda celebrazione, oppure, se assenti anche in questa occasione, dal loro parroco, su delega del Vescovo stesso.
fonte: sito web Diocesi di Treviso