Mons. Saretta Pastore, padre e maestro

Mons. Luigi Saretta* Download dell’opuscolo: “Mons. Luigi Saretta Pastore, padre e maestro (PDF 1,42 MB)

* Sfoglia l’opuscolo on line

In occasione del 50° dalla Salita al Cielo di mons. Luigi Saretta (30 maggio 1964), arciprete di San Donà di Piave dal 1915 al 1961, si ripercorrono i tratti essenziali della figura di questo sacerdote il quale – ricordando le parole di don P. Bellinaso – fu per i Sandonatesi “padre affettuoso, maestro impareggiabile, amico carissimo, benefattore insigne”. L’intento è che queste pagine contribuiscano a far memoria di un Pastore verso il quale, pur a distanza di anni, non si può che essere ancora riconoscenti, per i numerosi frutti ancora presenti e visibili nella nostra comunità.

Egli fu tra i protagonisti di buona parte della storia di San Donà di Piave del Novecento. Infatti, nel lungo periodo in cui la sua vita coincise con quella della “cittadina del Basso Piave”, lo zelo pastorale e sociale lo resero attivo nell’opera di (ri)costruzione – evidentemente non solo materiale – dopo le distruzioni causate da due guerre mondiali.

Non va comunque dimenticato che, se mons. Saretta in tutto questo fu indiscusso protagonista, quale promotore e iniziatore, tutta la sua operosità fu coadiuvata da un gran numero di cappellani e dai tanti laici che nel corso di 46 anni lavorarono con lui, distinguendosi per zelo, volontà e molti anche per santità di vita.

In particolare, la biografia iniziale permette di ripercorrere in sintesi le tappe principali di una vita così intensa e significativa.

A seguire, il testo di mons. Angelo Dal Bo, suo successore a guida della Parrocchia Santa Maria delle Grazie, riassume egregiamente i tratti principali e fondamentali della vita di Saretta.

I due successivi capitoli “completano” la descrizione della persona con alcune frasi e pensieri dell’Arciprete e con testi a lui riferiti di diverse persone.

Il testo scritto si conclude con la sua lettera di commiato rivolta ai suoi ex-parrocchiani, in cui fa anche il bilancio di 46 anni di apostolato a San Donà.

L’album fotografico alla fine del libro commenta e integra il testo con foto tratte dalle fonti citate in bibliografia. Una novità sono le immagini attuali delle case che furono siti importanti nel periodo 1917-18, durante e dopo la profuganza di Saretta e dei sandonatesi.

Marco Franzoi, 24 maggio 2014