Per un patto educativo territoriale

Si è tenuta al Centro Leonardo Da Vinci il 12 novembre scorso una tavola rotonda organizzata dall’Ufficio Diocesano “Scuola Educazione Università”, rappresentato dal suo direttore don Edmondo Lanciarotta, già cappellano a San Donà, il quale così motivava l’iniziativa: “All’interno dell’emergenza educativa cresce la necessità di realizzare una forte alleanza non solo tra scuola e famiglia, ma anche tra tutti i soggetti presenti nel territorio, con una valenza non solo pedagogica, ma anche politico-culturale”.
Parlare di corresponsabilità educativa e di patto educativo territoriale significa riconoscere che l’educazione dei giovani non compete esclusivamente o separatamente alla scuola, o alla famiglia, o ai soggetti presenti nel territorio, ma a tutti, in reciproco concorso di responsabilità e di impegni.
“Comunità cristiana, scuola, famiglia, associazionismo, volontariato, mondo politico, sociale ed economico sono invitati a ripensarsi in questo momento storico e a riproporre, in modo rinnovato, le ragioni della loro vocazione educativa per dischiudere, così, nuove prospettive di impegno per il bene delle giovani generazioni”