Scuola dell’Infanzia San Luigi: il regolamento delle famiglie

Nel giardino della scuolaPubblichiamo il Regolamento delle famiglie che hanno iscritto i loro bambini alla scuola dell’infanzia parrocchiale San Luigi.

Scarica il documento, clicca qui.

REGOLAMENTO DELLE FAMIGLIE

anno scolastico 2015/2016

Il presente REGOLAMENTO, con il PROGETTO EDUCATIVO, intendono offrire un aiuto per valorizzare e sostenere quotidianamente l’impegno primario dei genitori, primi responsabili dell’educazione dei figli, rendendo efficace il patto di corresponsabilità.

La Scuola dell’Infanzia San Luigi, di ispirazione cristiana, si fonda sulla consapevolezza della dignità del bambino, in sintonia con la Carta Costituzionale dell’O.N.U., e nel processo di maturazione secondo i valori etici ed educativi, ispirati dal Vangelo.

La Scuola chiede alla famiglia la condivisione del Progetto Educativo e del Piano dell’Offerta Formativa affinché il bambino cresca in armonica trasmissione di valori, abilità e conoscenze.

Sono ammessi alla Scuola i bambini che abbiano compiuto tre anni o che li compiano entro il 31 dicembre dell’anno scolastico in corso e che non abbiano raggiunti i sei anni, età dell’obbligo scolastico. (Tali disposizioni potrebbero essere modificate solo per decisione del Consiglio Direttivo ed Amministrativo della Scuola o all’entrata in vigore di nuove disposizioni ministeriali).

E’ competenza della Direzione della Scuola la composizione annuale dei gruppi-sezione. La composizione tiene conto delle esigenze didattiche e operative.

Ogni famiglia è coinvolta direttamente nell’azione educativa dei figli, in dialogo con la scuola, anche ottemperando ad ogni norma morale, civile ed igienica del bambino.

La frequenza scolastica quotidiana è condizione perchè si realizzi il percorso che la scuola offre.

La scuola segue il calendario scolastico regionale. I giorni di vacanza sono stabiliti e approvati dal Consiglio di Gestione.

La scuola inizia nel mese di settembre e si conclude nel mese di giugno. Se si intende ritirare dalla frequenza l’alunno durante l’anno scolastico, si fa obbligo ai genitori di avvisare la Direzione della scuola con le seguenti modalità: con certificato medico in caso di malattia; con comunicazione scritta in caso di gravi motivi. In caso contrario il bambino risulta iscritto e permane l’obbligo del versamento della quota fissa mensile.

L’orario scolastico è il seguente: ENTRATA dalle ore 8.30 alle ore 8,55; I° USCITA: dalle ore 13.00 alle ore 13.20; II° USCITA: dalle 15.15 alle ore 15.30

C’è la possibilità per chi ne fa richiesta di un ingresso anticipato dalle ore 7.40 alle ore 8.30 con contributo mensile di € 10,00

Tutti sono tenuti a rispettare gli orari indicati. La puntualità è segno di rispetto per gli altri: i ritardi abituali disturbano l’attività didattica di tutta la classe.

La Scuola programma ogni anno due assemblee di sezione con un momento dedicato ai colloqui individuali con gli insegnanti per quei genitori che ne avessero necessità. Tuttavia per esigenze particolari le insegnanti saranno disponibili (con esclusione dei mesi di dicembre, gennaio, giugno) previo appuntamento da concordare con la Coordinatrice.

La scuola garantisce alle famiglie informazioni costanti, complete e trasparenti tramite comunicazione diretta o attraverso le circolari esposte in bacheca o consegnate direttamente alle famiglie.

Per la sicurezza di ogni alunno, le famiglie devono far conoscere alle insegnanti le persone che vengono a prendere i bambini all’orario di uscita, delegandole per iscritto.

Dopo la consegna dei bambini alla famiglia viene meno la responsabilità della scuola anche se rimangono all’interno dello spazio della stessa.

Tempestivamente devono essere comunicate per iscritto variazioni di indirizzo e recapito telefonico.

Si consiglia l’uso di un abbigliamento semplice adatto al gioco e alle attività scolastiche. L’uso del grembiule e della maglietta della scuola è utile per non rovinare gli abiti e per creare il senso di appartenenza ad un gruppo.

E’ obbligo dei genitori avvisare la Direzione della Scuola quando il bambino è assente per più di un giorno. Il bambino che rimane assente per sei o più giorni consecutivi in seguito a malattia, potrà essere riammesso a scuola solo su presentazione di certificato medico. Necessitano di certificato medico anche le assenze di durata inferiore ai sei giorni se dovute a malattie infettive o diffuse (scarlattina, impetigine, varicella, scabbia, pediculosi, pertosse, morbillo, rosolia, parotite, mononucleosi…). Il bambino che rimarrà assente per più di sei giorni per motivi non dipendenti da malattia potrà essere riammesso alla frequenza solo con la consegna in Direzione dell’apposita dichiarazione da parte dei Genitori (stampato disponibile a scuola).

In caso di disturbi fisici o malessere non vengono somministrati agli alunni medicinali di alcun genere. La scuola segnala le indisposizioni ai familiari.

I genitori i cui figli dovessero avere esigenze alimentari particolari (allergie, intolleranze ecc.) devono comunicarlo alla Coordinatrice.

Il menù è stabilito su indicazione del medico dell’U.L.S.S.. di riferimento e si trova esposto all’ingresso della scuola.

In caso di assenza del bambino è compito del genitore contattare la scuola per informarsi su eventuali avvisi o comunicazioni.

Quando una classe effettua un’uscita è necessaria l’autorizzazione compilata e firmata dalla famiglia.

La Scuola favorisce il trasporto scolastico per coloro che ne abbiano fatto richiesta. Il servizio viene effettuato dall’A.T.V.O. di San Donà di Piave e il relativo contributo va versato direttamente negli uffici A.T.V.O. titolari del servizio.

Prima di alcune attività ritenute particolarmente coinvolgenti o durante le uscite scolastiche verrà richiesta ai genitori l’autorizzazione a fotografare i bambini e le foto saranno consegnate al genitore nel rispetto delle vigenti norme sulla privacy.

Il regolamento va rispettato in ogni sua parte per rispondere alle esigenze del bambino ed alle finalità educative che la scuola si propone.

L’iscrizione deve essere effettuata ogni anno. La quota versata (€ 60.00) servirà per l’acquisto della cancelleria, per i sussidi didattici, per l’assicurazione contro gli infortuni. Il contributo mensile, stabilito di anno in anno dal Consiglio di Amministrazione, sarà versato tramite conto corrente bancario nei primi 10 gg. del mese in corso. Dovranno essere versate 10 mensilità di € 145.00 da Settembre a Giugno anche in caso di assenza.

LA DIREZIONE