A 50 anni dal Concilio, perché un ‘anno della fede’?

Giovanni XXIII, Paolo VI, i papi del ConcilioL’aggiornamento non basta.
La spinta propulsiva al rinnovamento liberato dal Concilio Vaticano II ci ha allenati al continuo ‘aggiornamento’ all’interno della prassi pastorale della chiesa, anche a livello di base nelle comunità cristiane. La volontà di cambiare aggiornando non è mai venuta meno. Applicata via via ai vari settori della pastorale, si accettava di rinunciare senza sensi di colpa là
Leggi il seguito

Riscopriamo la gioia di credere

Anno della fedeLettera dei Vescovi del Triveneto sull’apertura dell’Anno della fede


Carissimi fratelli e sorelle, stiamo per iniziare uno straordinario tempo di grazia: l’Anno della fede.
Il Papa Benedetto XVI ha indetto questo Anno perché riscopriamo la gioia del credere e ritroviamo l’entusiasmo nel comunicare la fede. “La fede è un dono da riscoprire, da coltivare e da testimoniare”, perché il
Leggi il seguito

Nota con indicazioni pastorali per l’Anno della fede

fonte: www.vatican.va

CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE

Introduzione

Con la Lettera apostolica Porta fidei dell’11 ottobre 2011, il Santo Padre Benedetto XVI ha indetto un Anno della fede. Esso avrà inizio l’11 ottobre 2012, nel cinquantesimo anniversario dell’apertura del Concilio Ecumenico Vaticano II, e terminerà il 24 novembre 2013, Solennità di Nostro Signore Gesù Cristo …

Leggi il seguito

Curare tutto l’uomo

Porta FideiPer realizzare in chiave pastorale un percorso che ci porti a curare tutto l’uomo, anima e corpo, è necessario accompagnare insieme l’ammalato, gli operatori sanitari professionali, le famiglie e i volontari.
Un tale impegno richiede un lavoro di squadra: è impossibile farsi carico integralmente e da soli di una persona sofferente, dei suoi bisogni profondi, delle sue necessità fisiche, morali …

Leggi il seguito