Chi ruba allo Stato non può donare alla Chiesa

Questo sinteticamente è il messaggio che Papa Francesco ha rivolto a tutta la Chiesa, lunedì 11 novembre, durante l’omelia in Santa Marta.
Difficilmente sarà perdonato «chi scandalizza», perchè conduce «una doppia vita» e «finge di essere cristiano».
Cosa distingue – si chiede il Pontefice – il caso di un peccatore e quello di colui che scandalizza gli altri?
Leggi il seguito