Sostegno a vicinanza: proposta di solidarietà

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

DuomoParrocchia del Duomo di San Donà di PiaveCaritas

Caritas Parrocchiale

SOSTEGNO A VICINANZA

PROPOSTA DI SOLIDARIETA'
A FAVORE DI FAMIGLIE COLPITE DALLA CRISI ECONOMICA




"ADOTTARE" UNA FAMIGLIA IN DIFFICOLTA' ECONOMICA


In questo tempo difficile è possibile rintracciare un segno di speranza proprio nell'impegno e nella testimonianza della comunità cristiana che si fa attenta alla necessità di chi ha accanto. La crisi sta colpendo tutti e le situazioni di necessità sono evidenti nella quotidianità. Tutti siamo chiamati a metterei in gioco ed a diventare prossimi. Ecco dunque la proposta concreta di un sostegno avicinanza, che si realizza risparmiando una certa cifra di denaro da devolvere a famiglie messe inginocchio dalla crisi a causa della perdita del lavoro, e non riescono a far fronte ai propri impegni economici rispetto a beni e servizi di prima necessità (affitto, bollette, spese mediche escolastiche) .
Leggi il seguito

La situazione economica e sociale del sandonatese

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
Si riporta il testo completo della ricerca relazionata nella riunione del 12 novembre 2012 del Consiglio Pastorale Parrocchiale (CPP) dal dott. Francesco Brichese.

Premessa

Qual è la situazione economica e sociale del territorio sandonatese? Ci sono situazioni di "povertà"? In che modo la situazione è aggravata dall'attuale congiuntura?
Sono queste le domande che si è fatto il Consiglio pastorale della parrocchia del Duomo di S. Donà di Piave, alla ripresa delle attività dopo la pausa estiva, al fine di poter consapevolmente rivolgere ai fratelli più sfortunati una parola di partecipazione e di speranza.
Nel tentativo di dare risposta a queste domande, sarebbe ingenuo fare affidamento alle sole percezioni di senso comune, dal momento che non sempre la percezione dei fatti corrisponde alla loro reale dimensione.
Innanzitutto, non si può escludere che nel sandonatese non sussistano fenomeni di povertà [1]. Anzi, se come risulta dai dati del Rapporto Caritas 2012 ai centri di ascolto (cda) e ai servizi socio-assistenziali si rivolgono sempre più nuove categorie di poveri, è molto probabile che anche nel nostro territorio possano diffusamente esserci volti nuovi del disagio che tuttavia rimangono invisibili nel sommerso del vivere quotidiano.
Ci si riferisce alle storie di povertà degli italiani e a "situazioni di povertà estrema che coesistono tuttavia con una vita apparentemente normale, magari vissuta all'interno di una abitazione di proprietà".
Leggi il seguito

26a settimana sociale dei cattolici trevigiani

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

Settimana Sociale dei Cattolici trevigiani"Un futuro all'altezza dei sogni. Economia lavoro sviluppo e giovani generazioni"

La 26^ settimana sociale dei cattolici trevigiani si terrà 27 e 28 settembre, 1 e 9 ottobre presso l'Auditorium S. Pio X a Treviso, con inizio alle 20.30

Scarica il programma completo

Presentazione:

La crisi economica costituisce ormai il leit motiv della discussione pubblica. Tuttavia - al di là delle ricette macro e microeconomiche per uscire dal guado - sembra chiaro che il cuore del problema è oggi la mancanza di una prospettiva di futuro per i giovani, che toglie ossigeno proprio a chi dovrebbe essere il motore della crescita. Manca il lavoro, manca una formazione adeguata: ma manca anche la capacità della società di scommettere sui giovani ed è carente, da parte di questi ultimi, la forza propulsiva per porsi come soggetto di cambiamento di una società bloccata.

Leggi il seguito

La crisi nel sandonatese: sos dagli artigiani

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

Confartigianato di San DonàLa scorsa settimana, un artigiano di Noventa di Piave residente da alcuni anni a San Donà, Ivano Polita, falegname di 60 anni, si è tolto la vita nel capannone della sua ditta, a Romanziol.

In un biglietto lasciato per spiegare il suo gesto, sembrerebbe emergere tutta la disperazione e l'impotenza di quest'uomo di fronte alle difficoltà che stava attraversando l'azienda a causa di rilevanti crediti non riscossi. La questione è confermata anche dal presidente della Confartigianato mandamentale Ildebrando Lava, il quale ha ammesso che "oggi più che una crisi di lavoro c'è una mancanza di liquidità e un problema a riscuotere per le attività svolte". Lava, nei giorni scorsi, dopo il tragico fatto, ha preso carta e penna, scrivendo una lettera al presidente Napolitano, al premier Monti e al presidente del Veneto Zaia, per denunciare le difficili condizioni in cui operano le imprese artigiane.

L'analisi dei dati
Per verificare dati alla mano la pesantezza della situazione, abbiamo fatto una piccola inchiesta analizzando i dati messi a disposizione dalla Camera di Commercio di Venezia.
Ne emerge una quadro di luci ed ombre:

Leggi il seguito

25° Settimana Sociale dei cattolici.

Settimana sociale 2011Una nuova stagione.

La figura di Giuseppe Toniolo per riconciliare Economia, Società e Politica.

Auditorium S. Pio X - Collegio Pio X  (viale D'Alviano-Treviso)
Inizio ore 20.30
27 e 28 settembre - 3 e 4 ottobre 2011


Processi economici sempre più complessi, dettati dalla globalizzazione e, spesso, da perverse logiche speculative. Un mondo del lavoro sempre più dipendente dalle esigenze del mercato globale. Una società, soprattutto nel nostro Paese, divaricata da tali cambiamenti. Bloccata, chiusa e incapace di uscire da sterili rendite di posizione e localismi e di dare speranza alle nuove generazioni. Una politica avvitata su se stessa, sempre meno in grado di fare sintesi e di accompagnare questi cambiamenti, come si è visto negli ultimi convulsi mesi.

Il quadro che si presenta ai nostri occhi non sembra dei più semplici e favorevoli. Tuttavia sappiamo che nelle vicende del nostro Paese ci sono stati credenti, al tempo stesso uomini di fede e cittadini illuminati, che in processi difficili e apparentemente indirizzati verso approdi negativi hanno saputo percorrere strade nuove.

Una di queste persone è sicuramente Giuseppe Toniolo, che sarà beatificato nei primi mesi del 2012.

Leggi il seguito

Rapporto Caritas 2009 – le richieste in diocesi

L’Osservatorio delle povertà e delle risorse di Treviso, analizzando le situazioni delle persone incontrate nei centri di ascolto e nei centri di distribuzione, evidenzia centinaia di crisi personali e familiari, materiali e psicologiche… Italiani e stranieri che, senza rete familiare, improvvisamente si trovano senza lavoro, spesso con coniuge e figli a carico. Al centro di ascolto si chiedono …

Leggi il seguito