Padre Italo Padovan è ritornato in missione nel Madagascar

Mail 19/7/2017


Carissimi Amici del Gruppo Missionario Padre Sergio Sorgon. Pace e bene!


Sono finalmente rientrato in Missione a Madagascar. Dopo una breve sosta alla capitale e dopo 12 ore continue di macchina (partito alle 4,30 del mattino sono arrivato alle 4,10 della sera) sono arrivato senza brutte sorprese e non eccessivamente stanco a Morondava dove si trova la mia Comunità missionaria di Frati Carmelitani. Siamo 4 Religiosi-Sacerdoti e 5 Giovani Postulanti in cammino per diventare Frati.

 

Ho avuto un’accoglienza molto calorosa che mi ha fatto benissimo perchè la temperatura era fredda: 19 gradi all’ombra. Una temperatura eccezionale qui a Morondava.

Leggi il seguito

Don Ambrogio Boem festeggia 50 anni di sacerdozio

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
don Ambrogio Boem nella sacrestia della chiesa di Morelia di cui è rettoreDon Ambrogio Boem, salesiano missionario sandonatese, festeggia i 50 anni di ordinazione religiosa. Riportiamo la sua mail dal Messico che ricorda il lieto anniversario, rimanendo in comunione spirituale con lui.

Morelia , Mich. (Messico) 12 marzo 2014

... quest'anno 2014 è un anno di ricordi cari per me. Infatti, il 31 di gennaio scorso ho celebrato – solo nel silenzio del mio cuore - 60 anni di professione religiosa come salesiano. Tutti o quasi tutti spesi in America Latina, Brasile prima e Messico poi. Una piccola parentesi (2 anni) a Watsoville – California come incaricato della Comunità Portoghese delle Isole Azzorre. La parte del leone della mia vita in America Latina l'ha fatta il Messico con 33 anni. Dei quali 29 spesi nella capitale Città del Messico come professore delle scuole superiori e per dodici anni preside dello stesso Istituto Salesiano.
Leggi il seguito

Festeggiato p. Guglielmo Teker per il suo 40° di ordinazione sacerdotale

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
P. Willy (Guglielmo) TekerLo scorso agosto in Cile, dove vive dal 1969, p. Guglielmo Teker (originario di San Donà di Piave) ha festeggiato i suoi 40 anni di sacerdozio. Partito per l'Ecuador nel 1965, ancora giovane studente salesiano, ha poi completato gli studi ed è stato ordinato sacerdote a Santiago del Cile nel 1973.
In occasione dello scorso Natale ha inviato un biglietto al Gruppo Missionario "P. Sergio Sorgon" a ricordo dell'evento: "Carissimi... Vi ringrazio tanto delle vostre preghiere e del vostro generoso aiuto che è molto importante per la mia azione missionaria. Quest'anno ho compiuto 40 anni di sacerdozio missionario in Cile!"
Riportiamo di seguito un articolo tratto dalla cronaca della Scuola Agricola Salesiana di Catemu, dove p. Guglielmo (Willy) opera da più di 25 anni.

Catemu, domenica 18 agosto 2013

La presenza salesiana di Catemu nei suo diversi fronti di animazione si è vestita a festa questo venerdì 16 agosto, giorno di nascita di San Giovanni Bosco, per celebrare il 40° anniversario di ordinazione sacerdotale di p. Guglielmo Teker Botter, salesiano che vive in questa comunità da più di 25 anni, prestando il suo servizio di accompagnamento, animazione e ministero sacerdotale.
Leggi il seguito

Notizie dai nostri missionari: P. Bruno Zamberlan dallo Zimbabwe

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">
don Bruno Zamberlan, salesianoHwange (Zimbabwe), 11 ottobre 2013

Sono contento di comunicarmi con voi proprio nel Mese di ottobre, il mese del Santo Rosario. Mi viene alla mente e al cuore di domandarvi subito una preghiera. Ne ho veramente bisogno. Come sapete sono ritornato alla missione di Hwange, vicino alle cascate Vittoria, dopo esserne stato assente 6 anni, spesi questi tre in Zambia come animatore dell'ispettoria nel campo della formazione dei futuri sacerdoti e dopo tre anni in Tanzania come membro dello staff dell'istituto di filosofia ed educazione di lingua inglese.
Qui sono ritornato in una situazione non solo ecclesiale, ma anche sociale veramente molto difficile...
Leggi il seguito

Dal Mato Grosso-Brasile, notizie da suor Antonia Tardivo, missionaria.

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

Cuiabà, 06 novembre 2011

Carissimi, Cesarina e tutti del Gruppo missionario P. Sergio Sorgon,

vi penso tutti belli e buoni, allegri, come vi ho visti nel 2007! Complimenti, per il vostro impegno sempre giovane. Alle fiere, eh... l'ho saputo ... eravate là (ndr: banchetto per raccogliere fondi per le missioni). Bravi. Questo tipo di impegno vi mantiene giovani di spirito!

Quanto a me, a presto, ne avrò 75... Tempo fa, distratta, pensavo di averne solo 20. Sono saluta, cioè, salita su una scala portatile e, quando me ne sono accorta, i miei "20" sono rimasti molto addietro e io, là in basso e con una gamba rotta... Per fortuna, niente di grave. Ora sono più a Cuiabà, nella nostra Casa per suore anziane e/o ammalate. Una regina in sedia a rotelle... Ma, come non sono mai stata regina, non vedo l'ora di ritornare alla mia Comunità di Alto Araguaia, da qui a un mese, più o meno.

Leggi il seguito

P. Vincenzo Tonetto, il “padre dei poveri”

padre Vincenzo TonettoIl caro padre Vincenzo Tonetto è ritornato alla Casa del Padre, venerdì 10 settembre, alle ore 20.10, a due mesi dall’incidente, avvenuto a Calvecchia il 5 luglio, che gli ha causato l’immobilità degli arti. Avrebbe compiuto 83 anni il prossimo 28 ottobre.

Negli ultimi lunghi giorni d’ospedale, pur completamente immobilizzato, p. Vincenzo cercava di parlare (bisognava leggere le labbra, perché la voce era interrotta dal tubo dell’ossigeno), e nei momenti più vivaci riusciva ad offrire ai visitatori il suo tipico occhiolino e sorriso.

Si è spento progressivamente (ha perso coscienza solo gli ultimi due giorni), il giorno dopo il termine della novena pregata a San Donà e in varie parti del mondo, oltre che dai confratelli Saveriani in Italia.

Era ritornato in Italia ad inizio estate di quest’anno per festeggiare assieme agli altri confratelli il 50° di sacerdozio (era previsto per il 15 luglio a Parma), speso per la quasi totalità tra i poveri del Brasile.

Leggi il seguito