La Pacem in Terris

Pacem in TerrisLa Pacem in Terris di papa Giovanni XXIII ha compiuto cinquant’anni: è stata promulgata l’ 11 aprile 1963.

La sua decisiva influenza continua tutt’ora.
Resta vero che la guerra “giusta” nell’era atomicanon ha più senso: è fuori dalla ragione (alienum a ratione est), come afferma il papa: sarebbe una catastrofe mondiale

L’inizio della Pacem in Terris:

L’ordine nell’universo

Leggi il seguito

Ripudiare la guerra, davvero

mons. Luigi Bettazzi«L’Italia ripudia la guerra», dice la nostra Costituzione del 1948 all’articolo 11.

Ma non la ripudiano gli italiani, per lo meno quelli che contano sul piano economico e politico. E per questo si continuano a costruire armi, anche dispendiose (come i cacciabombardieri da 16 miliardi di euro), che fanno lavorare e guadagnare molte imprese, e così si va a …

Leggi il seguito

L’amore dei nemici

“Tra le inaudite parole di Gesù eluse, che il Concilio ha saputo riprendere, la seconda è quella dell’amore dei nemici.

Sia nei testi del Concilio, sia nella Pacem in terris (1963) di Giovanni XXIII, l’orientamento di fondo conduce a vedere in chi è altro, diverso o lontano, un fratello. Pertanto si delinea la coscienza del fatto che non …

Leggi il seguito