La via della solidarietà

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

fonte: Caritas Tarvisina

di Don Davide Schiavon, direttore Caritas Tarvisina

L'umanità sta attraversando un momento molto difficile. La deriva verso i lidi agognati del benessere ha comportato lo smarrimento della rotta verso il bene, con la conseguenza che si è acuito sempre più il divario tra ricchi e poveri. E, al di là degli slogan ad effetto, ciò che impressiona di più è che, nella totale indifferenza, si consumano pagine drammatiche di storia che strappano dal cuore dell'umanità il germoglio della vita e della speranza. Credo sia più che mai opportuno levare la nostra voce di credenti per dire basta al compromesso con queste logiche di ingiustizia e di iniquità.

Ogni giorno tv e giornali ci presentano pillole di drammi umanitari di cui non siamo in grado di percepire neanche una sola minima parte. Le guerre assurde (in verità lo sono tutte) come quella in Libia ed in Siria, le atrocità e gli scempi compiuti dai militanti dell'ISIS, il dramma dei profughi, l'apocalisse della miseria e della povertà, la crisi economica che attanaglia il mondo intero hanno un prezzo altissimo: la vita. Non possiamo girarci dall'altra parte, facendo finta di niente e pensando che queste realtà non ci riguardino. È ora di smetterla di recitare il copione, mai abbandonato, di Ponzio Pilato. È il momento di assumerci la responsabilità di quello che siamo: cittadini e cristiani, uomini e donne che sono nel mondo, ma non del mondo.

Leggi il seguito

Sostegno a vicinanza: proposta di solidarietà

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd">

DuomoParrocchia del Duomo di San Donà di PiaveCaritas

Caritas Parrocchiale

SOSTEGNO A VICINANZA

PROPOSTA DI SOLIDARIETA'
A FAVORE DI FAMIGLIE COLPITE DALLA CRISI ECONOMICA




"ADOTTARE" UNA FAMIGLIA IN DIFFICOLTA' ECONOMICA


In questo tempo difficile è possibile rintracciare un segno di speranza proprio nell'impegno e nella testimonianza della comunità cristiana che si fa attenta alla necessità di chi ha accanto. La crisi sta colpendo tutti e le situazioni di necessità sono evidenti nella quotidianità. Tutti siamo chiamati a metterei in gioco ed a diventare prossimi. Ecco dunque la proposta concreta di un sostegno avicinanza, che si realizza risparmiando una certa cifra di denaro da devolvere a famiglie messe inginocchio dalla crisi a causa della perdita del lavoro, e non riescono a far fronte ai propri impegni economici rispetto a beni e servizi di prima necessità (affitto, bollette, spese mediche escolastiche) .
Leggi il seguito

Colletta in tutte le chiese italiane domenica 10 giugno, giorno del Corpus Domini

< !DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Transitional//EN" "http://www.w3.org/TR/xhtml1/DTD/xhtml1-transitional.dtd"> Colletta nazionaleSolidali con le popolazioni terremotate
Nella giornata dedicata al mistero dell'Eucaristia, domenica 10 giugno 2012, in tutte le chiese italiane si svolgerà una colletta di solidarietà a favore delle popolazioni dell'Emilia Romagna colpite dal terremoto. Tutti i fedeli sono quindi invitati ad un gesto di solidarietà e di generosità nei confronti di chi sta soffrendo a causa del sisma.
La colletta è indetta dalla Conferenza episcopale italiana, che nei giorni scorsi ha messo a disposizione un milione di euro proveniente dai fondi dell'otto per mille. Il ricavato dovrà essere consegnato tempestivamente alle rispettive Caritas diocesane, che provvederanno a inoltrarlo a Caritas Italiana, già operativa nelle zone colpite con un proprio Centro di coordinamento.
Leggi il seguito

Dal Centro di Ascolto osserviamo che…

Centro Ozanam presso Casa SarettaL’ attuale situazione di emergenza sociale non è percepita nelle sue reali dimensioni dalle persone che non ne sono direttamente coinvolte. Questo lo si ricava dal confronto tra ciò che apprendiamo dalle situazioni che si presentano al Centro e quanto sentiamo dire dalle persone che non sono a diretto contatto con tali circostanze.

C’è gente che racconta il suo bisogno …

Leggi il seguito

Festa del lavoro = giornata della solidarietà

Art. 1Il primo maggio è la data che celebra le conquiste dei lavoratori nella storia della società industriale.
Purtroppo continua il  tempo di crisi del lavoro e di tante cose che ad esso sono legate.
Le nostre comunità cristiane hanno una lunga tradizione di presenza e di solidarietà con il mondo del lavoro, soprattutto mediante l’azione delle ACLI, organizzazione

Leggi il seguito

Riflessione delle Acli per il Natale 2010

Sarà per tutti un Natale di Speranza?

E' l'interrogativo che (particolarmente per noi cristiani e sandonatesi) con la nascita del Figlio di Dio ci dovremmo porre. Anche perchè ci dispiace che questo messaggio natalizio si fermi alle luci e all' idea dei giochi da ghiaccio.

Noi aclisti e incaricati a pensare a livello sociale, di fare proposte, anche per la nostra Forania, approfondendo il Vangelo di Matteo, in incontri mensili aperti a tutti, sul tema delle Beatitudini, ci interroghiamo sulle richieste di responsabilità internazionali e sui moti giovanili, che ci paiono “segni dei tempi”.

Il messaggio natalizio non può essere solo folkloristico e la sua attualizzazione non solo consumismo e luci.

Riflettendo insieme ci siamo posti di fronte alle parole del Patriarca Scola che parla di emergenza lavoro, giovani senza futuro e la sfida educativa, l'immigrazione

Leggi il seguito

Nomadelfia, dove la fraternità è legge

Nomadelfia, dal greco, significa ‘legge’ della ‘fraternità’.
Su questa legge don Zeno Saltini (1900-1981), originale prete emiliano, ha fondato un nuovo popolo di circa 300 persone che vivono in un piccolo paese di 4 Km quadrati, in Toscana vicino a Grosseto.
Il fatto viene segnalato perché don Gino e don Davide jr. vi hanno fatto visita subito dopo Pasqua
Leggi il seguito

Stranieri… non estranei

cigniVenerdì 30 aprile scorso al Centro Leonardo da Vinci di San Donà di Piave, organizzata dal Comitato del Veneto Orientale per l'Immigrazione, Conferenza Sindaci della Venezia Orientale e patrocinata dal Comune di San Donà di Piave, si è tenuta una tavola rotonda su alcuni spunti di riflessione, richiamati dal volantino che la pubblicizzava: "L'Arcobaleno della Cittadinanza (Progetto popoli & Culture), esperienze di cittadinanza condivisa; le vie per una convivenza solidale riconoscendo la ricchezza multiculturale".


Come ha ricordato nell'introduzione il presidente del Comitato, Antonio Sforzin, che si è attivato per organizzare la serata, le prime esperienze con gli immigrati nella nostra città risalgono al 1989, a flussi appena iniziati, quando si tenne un primo corso di lingua italiana alla Scuola L. Schiavinato; in seguito venne avviato l'ufficio immigrati presso le ACLI di San Donà e quindi fondato l'attuale Comitato per l'immigrazione, cui aderiscono una trentina di associazioni del Sandonatese, tra le quali una decina di stranieri.


Don Giancarlo Ruffato, moderatore della tavola rotonda, ha avviato gli interventi, ricordando l'importanza di "pensare insieme, essendo diversi". Egli ha sottolineato che, dopo i primi anni di "emergenza", in cui si è puntato soprattutto ad una buona accoglienza, è ora tempo di passare ad una buona politica dell'immigrazione.

 

Leggi il seguito

Chiesa italiana e Mezzogiorno – nuovo documento CEI

ItaliaLink al documento: Per un Paese solidale. Chiesa italiana e Mezzogiorno
“A vent’anni dalla pubblicazione del documento Sviluppo nella solidarietà. Chiesa italiana e Mezzogiorno, vogliamo riprendere la riflessione sul cammino della solidarietà nel nostro Paese, con particolare attenzione al Meridione d’Italia e ai suoi problemi irrisolti, riproponendoli all’attenzione della comunità ecclesiale nazionale, nella convinzione «degli ineludibili doveri della solidarietà sociale
Leggi il seguito

Festa del lavoro = giornata della solidarietà

Il primo maggio è la data che celebra le conquiste dei lavoratori nella storia della società industriale. Quest'anno siamo in tempo di crisi del lavoro e di tante cose che ad esso sono legate.
Le nostre comunità cristiane hanno una lunga tradizione di presenza e di solidarietà con il mondo del lavoro, soprattutto mediante l'azione delle ACLI, organizzazione di ispirazione cristiana sempre a fianco dei lavoratori per difenderne i diritti ma anche per promuovere l'etica della responsabilità e formare cristiani capaci di ottenere cittadinanza ai valori della dignità della persona umana e del bene comune.
Leggi il seguito

Nuovi stili di vita non si improvvisano

Martedì 17 Marzo a Casa Saretta è convocato il Consiglio Pastorale Parrocchiale per un confronto sui nuovi stili di vita.

In preparazione a tale incontro proponiamo la lettera di Mons. Ovidio Poletto Vescovo di Concordia-Pordenone.


Nuovi stili di vita non si improvvisano. Le nostre scelte quotidiane, in effetti, nascono da una nuova saggezza, orientata dalla Parola di Dio, sostenuta dalla presenza del Cristo, Crocifisso e Risorto, condivisa da tanti fratelli e da tante sorelle.
Il percorso di riflessione e le proposte concrete che qui presentiamo costituiscono un tentativo di coniugare la saggezza evangelica con le sfide e gli interrogativi del nostro tempo.

Leggi il seguito