Un grazie riconoscente per la firma dell’8 per mille

Domenica 10 maggio è la giornata nazionale di sensibilizzazione per l’otto per mille: è l’occasione per ringraziare i fedeli e invitarli a rinnovare la scelta a favore del sostegno alla chiesa cattolica, apponendo la loro firma nella denuncia dei redditi di quest’anno.
Dal 1990 i fedeli hanno l’opportunità di destinare la quota dell’otto per mille dell’intero gettito Irpef che viene versato allo stato, assegnandolo alla Chiesa Cattolica con una firma di preferenza. I fondi derivati dall’otto per mille vengono impiegati secondo la legge 222/85 per tre finalità: opere di carità in Italia e nel Terzo Mondo, sostentamento del clero e esigenze di culto della popolazione italiana.
Il Vescovo si unisce al ‘Servizio nazionale per la promozione del sostegno economico della Chiesa Cattolica’ nel ringraziare quanti l’anno scorso, con la loro firma, hanno permesso di offrire un aiuto economico alle attività dei centri di accoglienza agli oratori parrocchiali, alle iniziative di culto e pastorale, alla manutenzione delle chiese italiane, alla costruzione di nuovi edifici di culto e al restauro delle opere d’arte. Ma hanno offerto aiuto anche alle vittime di emergenze umanitarie e al sostegno di scuole e ospedali nel mondo. Infine sono stati di aiuto ai sacerdoti diocesani che vivono nelle comunità cristiane d’Italia.