Un nuovo ministro dell’Eucaristia

Gli avvicendamenti sono normali in tutti i servizi che richiedono continuità. Vengono suggeriti o richiesti dall’età o da cessata disponibilità. La porta aperta ai laici dalla riforma conciliare della Liturgia, invita uomini e donne, opportunamente preparati, a servire le comunità parrocchiali mediante la distribuzione dell’Eucaristia in chiesa, e soprattutto portandola nelle case agli ammalati. L’esperienza di oltre 25 anni, ci suggerisce di continuare e intensificare il servizio.

Perciò diamo il benvenuto a Mario Loiola, che con il primo mandato ricevuto dal Vescovo la domenica di Cristo Re, è entrato a far parte del gruppo parrocchiale dei ministri straordinari dell’Eucaristia. Gli auguriamo buon lavoro.