Vescovi del Nordest da Papa Francesco: confermata dal 15 al 19 aprile la visita “ad limina”

E’ stato confermato per i Vescovi e le Chiese del Triveneto l’importante appuntamento della “visita ad limina Apostolorum” (che significa letteralmente “alle soglie degli Apostoli“), già fissato a Roma nella settimana che va dal 15 al 19 aprile 2013. Sarà questa, quindi, l’occasione speciale per un primo, diretto, incontro con il nuovo successore di Pietro nella persona di Papa Francesco.

La “visita ad limina Apostolorum” rappresenta per la Chiesa un momento forte e singolare che esprime, anche visibilmente, la comunione e l’unità tra i Vescovi e la “cattedra di Pietro” e che convoca, in genere ogni cinque anni, i pastori di tutto il mondo presso le tombe degli Apostoli Pietro e Paolo.

Già il Codice di diritto canonico stabilisce che ciascun pastore «è tenuto a presentare ogni cinque anni una relazione al Sommo Pontefice sullo stato della diocesi affidatagli» e, quando deve consegnarla, si reca «nell’Urbe per venerare le tombe dei beati Apostoli». Proprio la preghiera di fronte ai sepolcri di Pietro e Paolo, che «indica il riferimento all’unica fede di cui essi diedero testimonianza a Roma con il loro martirio», è il primo dei tre momenti attorno a cui si snodano le visite ad limina; la seconda tappa è l’incontro con il Papa, attraverso un colloquio personale fra il successore di Pietro e i Vescovi; un terzo aspetto delle “visite ad limina” è poi costituito dall’incontro dei Vescovi con i responsabili dei dicasteri della Curia Romana, che vengono così informati «sui problemi concreti» delle Diocesi in modo da «svolgere al meglio il loro servizio».

Era stato il Santo Padre Benedetto XVI ad avviare, all’inizio dello scorso mese di gennaio, i primi incontri con i Vescovi di alcune regioni ecclesiastiche italiane; tali appuntamenti si sono, quindi, protratti fino all’ultima settimana di febbraio – e cioè fino alla conclusione del suo ministero petrino – per poi essere ovviamente sospesi nel corso del mese di marzo. Ora le visite “ad limina” con i Vescovi e le Chiese italiane, comprese quelle del Nordest, riprendono e saranno svolte con Papa Francesco.